La Repubblica: Aradori negazionista sul Covid ‘Situazione gonfiata dalla dittatura mondialista’

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Aradori ha ripreso sul suo profilo personale di Facebook delle dichiarazioni discutibili di Cesare Sacchetti.

La Repubblica riporta un post di Pietro Aradori apparso sul profilo personale di Facebook del giocatore (che il giocatore ha già tolto).

La guardia della Fortitudo Bologna ha ripreso delle dichiarazioni discutibili di Cesare Sacchetti.

“Una emergenza sanitaria che non esiste”, “il vaccino che sempre più persone stanno inoculandosi distruggendosi da sé”

Ancora perle come “o non si deve fare il vaccino perché inutile o si deve riaprire tutto perché serve a mettere fine alla cosiddetta pandemia”, con la situazione sanitaria attuale che sarebbe “gonfiata artificialmente dalla dittatura mondialista” .

Secondo La Repubblica, Paolo Onofri Andreatta e Alice Ferrari, due cittadini, avrebbero già scritto alla Fortitudo e agli organi di informazione per censurare le parole del cestista e chiedere dei provvedimenti.

“Io e la mia compagna abbiamo un bambino che è sotto controllo medico al Gozzadini per i postumi di una leucemia. Durante le sue cure, abbiamo incontrato delegazioni della Fortitudo, e le vostre visite che ci hanno riempito il cuore, sono ricordi cari che ci hanno trasmesso grande rispetto per la Effe. Trovo estremamente in contrasto con quei valori l’uscita social di Aradori, un attacco a tutte le famiglie dei soggetti fragili,  e mi auguro di vedervi prendervi le distanze e possibilmente, se ne ravvisaste gli estremi, anche provvedimenti disciplinari”, scrive sempre Luca Bortolotti su La Repubblica.

Nei commenti al post, che è stato rimosso, anche uno del giocatore in cui dice: ““Ovviamente non sono parole mie. Non sarei riuscito a buttar giù così bene il mio pensiero. Ma è esattamente ciò che penso”.

Aradori ha poi postato una storia su Instagram per spiegare il suo punto di vista.

Aradori: Non sono negazionista e farei il vaccino oggi stesso. Non travisate parole non mie

Dichiarazioni che sono nettamente in contrasto con quanto, ad esempio, ha detto un altro atleta azzurro, Nicolò Melli, che invece nei giorni scorsi ha fatto negli USA il vaccino.

Nicolò Melli sulla sua vaccinazione: “Dobbiamo fidarci della scienza”

Commenta