La NBA non testerà i giocatori per l’uso di marijuana nella stagione 2020-21

La NBA non testerà i giocatori per l’uso di marijuana nella stagione 2020-21

La lega conferma anche per l'intera stagione la decisione già presa per la bolla di Orlando.

La NBA non testerà randomicamente i suoi giocatori per l’uso di marijuana nel corso della stagione 2020-21. I test potrebbero essere richiesti dalla lega soltanto quando vi sarà un sospetto di uso smodato o nei confronti di giocatori già risultati positivi in passato.

La lega, quindi, conferma una decisione che aveva già preso nel corso della bolla di Orlando.

Commenta