La NBA impone (a Cuban) di suonare l’inno prima delle partite

I Dalla Mavs quest'anno non hanno mai suonato l'inno nelle partite interne

Dopo le polemiche generate dalla decisione di Mark Cuban di non far suonare l’inno americano prima delle partite casalinghe dei suoi Dallas Mavericks, è scesa in campo la lega.
Tramite Mike Bass la NBA ha chiesto ai team di non deviare dalla consolidata tradizione.
Poche parole, zero dubbi:
“Con le squadre NBA ora in procinto di dare il bentornato ai fan nelle loro arene, tutte le squadre suoneranno l’inno nazionale in linea con la politica della lega”.

Fonte: NBA.com.

Commenta