La mail di Messina a James: Rispetto il tuo talento ma non sono disponibile a correre il rischio

La mail di Messina a James: Rispetto il tuo talento ma non sono disponibile a correre il rischio

Le parole di Messina a James: Il fatto che nessuno nella squadra, a qualsiasi livello, ti abbia mai parlato o ti abbia mai multato per i tuoi comportamenti per me è completamente irrilevante

Mike James ha debuttato in maglia Nets ed ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando sia coach Itoudis che di Ettore Messina.

Mike James: “A un certo punto forse per me è meglio questo ruolo invece di dover essere la star”

La Gazzetta dello Sport ha pubblicato la mail che Ettore Messina inviò all’ex giocatore dell’Olimpia Milano comunicandogli l’intenzione di risolvere il contratto e di non contare su di lui nel 2019-2020.

Questo un estratto.

“Come forma di rispetto, voglio comunicarti personalmente la mia decisione per mia scelta, non avrai spazio nella nostra squadra la prossima stagione” inizia il coach.

“Ho il massimo rispetto per il tuo talento ma sono preoccupato dalla lunga lista di comportamenti e violazioni delle regole di squadra che hai avuto nella passata stagione. Ti ho chiesto in modo esplicito se ti sentivi di garantire di attenerti agli standard disciplinari dentro e fuori dal campo che adotteremo da qui in avanti: non ho mai avuto un impegno verbale completo al riguardo” continua Messina.

“Il fatto che nessuno nella squadra, a qualsiasi livello, ti abbia mai parlato o ti abbia mai multato per i tuoi comportamenti per me è completamente irrilevante” aggiunge l’ex vice degli Spurs.

“Dopo le nostre conversazioni telefoniche ho parlato con membri del Panathinaikos, dei Phoenix Suns e persino coi tuoi coach giovanili. Nonostante il tuo incredibile talento, in un ambiente controllato ci sono rischi troppo elevati che tu possa violare le regole e diventare un problema per la squadra, più che una risorsa. Non sono disponibile a correre il rischio che quei comportamenti possano accadere durante la stagione”

Fonte: Gazzetta.it.

Commenta