La grande notte di Marcus Smart: poco più di un anno fa la sua scossa ai Celtics

Nella notte i Boston Celtics hanno battuto 140-105 gli Charlotte Hornets, con 22 punti e 15 assist di Marcus Smart

Nella notte i Boston Celtics hanno battuto 140-105 gli Charlotte Hornets, con 22 punti e 15 assist di Marcus Smart. Quest’ultimo dato è il suo massimo in carriera. Ma il valore del giocatore va oltre, e sembra passata una vita da quelle parole, consegnate alla stampa, che hanno rappresentato una vera scossa per tutto l’ambiente.

E’ passato poco più di un anno da quel 2 novembre 2021, quando Marcus Smart, dopo la rimonta subita dai Bulls disse la sua sul momento di una squadra che aveva record 2-5.

«Gli avversari sanno che devono costringerli a passare la palla, ma loro non lo vogliono fare. Stanno ancora imparando e sono orgoglioso dei loro miglioramenti, ma devono creare anche per gli altri nei finali di partita».

Da allora la squadra ha un record 66-30, tra la stagione scorsa e quella attuale. Dopo le NBA Final ora i Boston Celtics hanno il primo record assoluto nella lega.

Commenta