La Corte d’Appello del Lussemburgo respinge il ricorso di Euroleague

La Corte d’Appello del Lussemburgo respinge il ricorso di Euroleague

La Corte d’Appello del Lussemburgo ha deliberato a favore di FIBA Europe nel caso riguardo alla terminazione dell’accordo tra FIBA Europe e Euroleague Properties SA.

La Corte d’Appello del Lussemburgo ha deliberato a favore di FIBA Europe nel caso riguardo alla terminazione dell’accordo tra FIBA Europe e Euroleague Properties SA.

La Corte d’Appello ha interamente confermato il giudizio di primo grado, respingendo il ricorso di Euroleague Properties SA e confermando la sanzione ai danni di quest’ultima di pagare €900,000 più interessi, un indennizzo di € 2,000 e di farsi carico di tutte le spese processuali.

La sentenza dice, tra gli altri punti, che il nuovo calendario di FIBA approvato nel 2012 ed entrato in vigore nel 2017 non ha costituito una violazione da parte di FIBA Europe delle disposizioni dell’Euroleague Agreement.
Nell’ultimo meeting del novembre 2019, il Board di FIBA Europe ha deciso di allocare la somma al progetto “Her World Her Rules” per gli anni 2020 e 2021, se la sentenza fosse stata in favore di FIBA Europe.

Background:

Nel 2004, FIBA Europe e ULEB (Unione delle Leghe Europee di Pallacanestro) hanno firmato un accordo che regolava l’organizzazione delle competizioni europee per club. Dal 2010, Euroleague Properties ha sostituito ULEB nell’obbligazione di pagare €400,000 annualmente a FIBA Europe. Euroleague Properties ha voluto terminare l’accordo nel dicembre 2012, a causa dell’annuncio del cambio del calendario FIBA a partire dal 2017.

Commenta