La carriera di Gordon Hayward proseguirà a Charlotte

La carriera di Gordon Hayward proseguirà a Charlotte

I Boston Celtics hanno siglato una "sign and trade" che spedisce il giocatore agli Hornets

La carriera di Gordon Hayward proseguirà a Charlotte.

I Boston Celtics hanno siglato una “sign and trade” che spedisce il giocatore, con due future scelte al secondo giro, agli Hornets in campo di una seconda scelta futura.

La sign-and-trade produce anche una “trade exception” per Boston.

Di fatto la seconda scelta futura promessa dagli Hornets non verrà mai messa in atto, visto che non sono previsti “scambi univoci” dai regolamenti NBA secondo Rick Bonnell.

Secondo Bobby Marks la trattativa produce la più grande “trade exception” della storia della Lega: 27.9 milioni di dollari. Nel 75% questa risorsa, tuttavia, non viene mai utilizzata.

Questa eccezione permette ad una franchigia di ottenere un giocatore via trade anche in caso di sforamento del limite cap. Se una squadra scambia un giocatore con un salario più alto di colui che viene acquisito dalla franchigia, quest’ultima riceverà una Traded Player Exception pari alla differenza tra i due salari.

In tal caso, la squadra titolare di una trade exception avrà fino ad un anno di tempo per poterla utilizzare, con la possibilità di incamerare salario/i pari o superiore/i a quello/i in uscita nei limiti della trade exception stessa (fonte NBA Religion)

Questo il contratto di Gordon Hayward che viene “raccolto” dagli Charlotte Hornets per le prossime quattro stagioni.

Fondamentale per la trattativa la rinuncia ai restanti 27 milioni di dollari del contratto di Nick Batum. Utilizzata la NBA’s stretch provision per avere 9 milioni di dollari di spazio salariale in ognuna delle prossime tre stagioni.

Commenta