Kyle Hines: Smettere a fine stagione? Assolutamente no, ho ancora tante partite da giocare

Kyle Hines: Smettere a fine stagione? Assolutamente no, ho ancora tante partite da giocare

Kyle Hines protagonista su Tuttosport: Importante è trovarsi nelle migliori condizioni quando sarà il momento

Kyle Hines protagonista su Tuttosport nella lunghissima intervista concessa a Piero Guerrini. Ecco alcuni passaggi chiave.

SUL FOLLE CALENDARIO DEL 2022

«Importante è adeguarsi. Certo, esistono i rischi di infortunio, ma dobbiamo ragionare in prospettiva aggancio dei playoff di Eurolega e della miglior posizione possibile in campionato. La situazione va affrontata con tutte le forze in nostri possesso. La nostra responsabilità è giocare il miglior basket possibile in queste condizioni».

SUGLI INFORTUNI E LO STATO DI FORMA

«Non è il caso né il momento di rimpianti e lamenti. La stagione è lunga, abbiamo un’organizzazione di gioco molto solida e precisa. Importante è trovarsi nelle migliori condizioni quando sarà il momento. La scorsa stagione abbiamo avuto problemi, ma siamo arrivati a un tiro dalla finale di Eurolega e in finale di campionato, dove però abbiamo pagato la stanchezza e la Virtus è arrivata in condizioni migliori. Per vincere si passa spesso, se non sempre, attraverso i problemi».

SU MILANO E VIRTUS

«Bisogna vedere in quali condizioni arriveranno le squadre ai playoff. La Virtus ha perso Udoh e Abass, ha avuto tanti infortuni, ma la squadra resta molto forte, completa, ricca di giocatori talento. Stavolta sarà probabilmente sette contro sette o poco più, ma resta una grande opportunità di confronto. Poi un lungo viaggio attende entrambe. Sulla carta si tratta delle due squadre più dotate».

E’ L’ULTIMO ANNO IN CARRIERA?

«Assolutamente no, sento di avere in corpo ancora un bel po’ di partite da offrire, da giocare».

Commenta