Kyle Hines, la giocata difensiva che ha mandato l’Olimpia a Colonia

Kyle Hines, la giocata difensiva che ha mandato l’Olimpia a Colonia

Kyle Hines è diventato durante Gara 5 il miglior giocatore americano nella storia dell’EuroLeague per punti segnati in carriera

Kyle Hines è diventato durante Gara 5 il miglior giocatore americano nella storia dell’EuroLeague per punti segnati in carriera. Ha scavalcato Marcus Brown e rafforzato la sua posizione come giocatore leggendario, visto che era già il primo americano di sempre per presenze nella competizione, oltre 300. La Final Four conquistata ieri sarà la sua nona consecutiva, con la terza squadra diversa, Milano dopo Olympiacos e CSKA. Ma per conquistarla ha dovuto non solo giocare una grande partita (sette rimbalzi, 12 punti) in Gara 5 ma sfoderare anche la giocata difensiva dell’anno, non l’unica, ma la più significativa. Con quel gesto, ha protetto il vantaggio e la qualificazione dell’Olimpia.

Quando il Bayern rimontando si è trovato a due punti di distanza, il grande artefice della rimonta Wade Baldwin ha attaccato l’area per cercare il suo tiro preferito. In quel momento Kyle Hines si è issato in area, ha messo le mani sulla palla e non l’ha più lasciata. Così i due sono tornati giù insieme e la triade a decretato la palla a due. Qui si nascondeva l’ultima insidia, ma Hines – pur essendo notoriamente un “undersized” – è comunque almeno 10 centimetri più alto di Baldwin ed è anche un giocatore dotato di eccellente stacco da terra. La palla a due non ha avuto storia. Hines l’ha indirizzata verso Shavon Shields, il grande protagonista della partita, e con quel tocco ha praticamente chiuso la partita.

Commenta