Kattash come Ataman: “Le nazionali sono speciali, Eurolega può fermarsi di venerdì”

Kattash come Ataman: “Le nazionali sono speciali, Eurolega può fermarsi di venerdì”

“Sono da quattro anni l’allenatore di Israele. Capisco il calendario di Eurolega, ma allenare la nazionale è qualcosa di speciale per tutti."

Il nuovo coach del Panathinaikos, ed allo stesso tempo allenatore della nazionale israeliana Oded Kattash, ha detto la sua sul conflitto di calendario che sussiste con Eurolega per le finestre di qualificazione alle competizioni FIBA.

“Sono da quattro anni l’allenatore di Israele. Capisco il calendario di Eurolega, ma allenare la nazionale è qualcosa di speciale per tutti. Anche per i tifosi è speciale. Tutti vogliamo vedere il meglio in campo. Non capisco perfettamente il problema tra FIBA ed Eurolega. Si deve trovare un accordo sul calendario. Si deve trovare un modo perchè i giocatori di Eurolega possano partecipare alle finestre. Sarebbe molto positivo per il basket. Non è un gran problema se non giochiamo di venerdì per due settimane l’anno, in Eurolega. Il coronavirus ha dimostrato che possiamo adattarci.”

Ergin Ataman, coach dell’Anadolu Efes, aveva espresso un pensiero simile a novembre.

“Eurolega e FIBA devono trovare una soluzione. I giocatori vogliono giocare con la nazionale, c’è una forte componente emotiva nel giocare per la propria nazionale. Dobbiamo dare una pausa ai giocatori. Facciamo sette settimane con due partite in Eurolega invece di cinque, lasciamo che i giocatori vadano tranquillamente in nazionale. Dobbiamo promuovere il basket, ed il basket non è giocato solo in Eurolega. Le nazionali sono molto importanti.”

Fonte: Eurohoops.

Commenta