Johnathan Motley: La NBA è molto dura quando non hai un ruolo in rotazione

Motley è top scorer in Eurocup con 23 punti di media più 6.6 rimbalzi e una stoppata

Johnathan Motley, power forward del Lokomotiv Kuban, ha disputato un’ottima prima parte di stagione al debutto in Europa.

Attualmente è top scorer in Eurocup con 23 punti di media e percentuali da videogame al tiro (70% FG, 81% FT).

Non sorprende quindi vedere quanto il prodotto di Baylor sia felice della scelta di lasciare gli States.

“Mi ero stancato di stare seduto in panchina. Mi sentivo come se stessi marcendo…. sono ancora giovane, volevo solo divertirmi a giocare di nuovo a basket. L’NBA è molto dura quando non hai un ruolo in rotazione. Ti prosciuga dal punto di vista mentale…Sapevo che tornando ad avere un ruolo importante avrei ritrovato l’entusiasmo,  e finora è stato così. Mi sono goduto ogni momento trascorso in campo quest’anno. Spero di poter continuare a giocare bene, e che la squadra continui ad avere successo”.

Perchè il Lokomotiv Kuban?

“Volevo dimostrare a me stesso che posso dominare ovunque…Ho scelto il Loko perché sapevo che si trattava di un buon club, di un trampolino di lancio per salire a livelli più alti. Come successo a molti giocatori passati da qui . Mi è piaciuto molto anche lo stile di gioco dell’allenatore, perfetto per il mio modo di stare in campo. Quindi si, penso di aver fatto una buona scelta”.

Commenta