Italia, Mannion a Sportando: “Vogliamo andare fino in fondo”

Foto FIBA
Foto FIBA

Le parole del play azzurro alla vigilia dell'esordio a EuroBasket contro l'Estonia: "Pozzecco ha un entusiasmo contagioso, ci fa sentire a nostro agio"

Primo allenamento al Mediolanum Forum, nella serata di ieri, per l’Italbasket che prosegue la sua marcia di avvicinamento al girone C e all’esordio previsto domani sera contro l’Estonia (palla a due alle 21.00 con diretta su Eleven Sports e Sky Sport). A fare il punto della situazione sugli obiettivi del gruppo azzurro è Nico Mannion, in esclusiva ai microfoni di Sportando: “Penso che ci sottovaluteremmo se dovessimo andare in campo con un obiettivo diverso dal vincere, dall’arrivare fino in fondo. Siamo una squadra di ragazzi competitivi, giocatori che giocano ad alto livello: vogliamo andare fino in fondo”.

Il play della Virtus fa anche il punto sul suo stare in campo e su una preparazione che l’ha visto impiegato sia come play che come guardia a fianco di Marco Spissu: “Sento di poter giocare sia on che off the ball. Nel secondo caso credo di avere più opzioni per attaccare il ferro, nel primo certamente mi viene richiesto anche di coinvolgere i compagni e creare per loro da play. La squadra mi chiede di essere me stesso, in qualunque posizione. Credo che sia un bene il fatto di poter giocare in entrambe le situazioni e di abituarmi a farlo: è difficile, non l’ho mai fatto prima d’ora, ma è qualcosa che mi aiuta a stare in campo il più possibile”.

Un lavoro, sul suo gioco, facilitato anche da due aspetti: “La fiducia nel mio gioco deriva in parte dal sentirmi bene, in salute, di nuovo. In campo, nei movimenti, sto bene. Ma ad incidere è anche questo coaching staff fantastico, Pozzecco emana un’energia positiva come nessuno, è contagioso nel suo entusiasmo e nella sua positività verso tutti. Avere un allenatore così ti fa sentire a tuo agio in campo”.

Mannion aggiunge anche qualcosa sulla possibilità speciale di giocare il girone davanti al pubblico di casa: “L’anno scorso l’Olimpiade è stata un’esperienza incredibile a cui mancava soltanto una cosa: i tifosi sugli spalti. Quest’anno averli di nuovo e per giunta in Italia sarà fantastico, so che tutti noi non vediamo l’ora di giocare anche per questa ragione”.

Commenta