Italbasket-Ettore Messina, ora l’accordo sembra sempre più possibile

Italbasket-Ettore Messina, ora l’accordo sembra sempre più possibile

Italbasket impegnata a Belgrado in cerca di un posto ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo, ma da tempo le manovre sul futuro azzurro sono in corso

L’Italbasket cerca a Belgrado un posto ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo, dietro le manovre sul futuro procedono spedite, accese sin dai tempi delle prime dichiarazioni in merito di Gianni Petrucci: «Sacchetti deve provare a portarci alle Olimpiadi e deve concentrarsi su questo. Nessuno può contestare che io possa pensare a Messina per il futuro. D’altronde la scelta dell’allenatore rimane un potere proprio del presidente federale e questo è il mio ruolo».

Dichiarazioni forti, con frenata tardiva e studiata solo nei termini: «Nessuno può affermare che con Messina ci sia già un accordo o che abbia firmato un contratto. Ma pensare a quello che accadrà è una cosa lecita?».

Da lì nomi, ma anche contatti. Decisi con Walter De Raffaele, improvvisi con Sale Djordjevic, ma sempre con Ettore Messina come idea fissa e scopo per l’uomo forte del basket italiano, certamente anche per l’atto culminante della fase a gironi dell’Europeo 2022 a Milano con il “padrone” stesso del Forum d’Assago in panchina.

Secondo quanto appreso da Sportando, un’accelerazione repentina dei colloqui si sarebbe registrata negli ultimi giorni. Il 30 giugno 2022 scade il suo primo triennale con Olimpia Milano, con opzione per altre due stagioni.

Da pianificare la progettualità dell’accordo e la contemporaneità a stagione in corso con gli impegni di EuroLeague. Ostacoli sì, ma non impedimenti sostanziali, visto l’esempio di Igor Kokoskov, coach del Fenerbahce e della Nazionale serba.

Commenta