Il Resto del Carlino: Vince Hunter rischia sino a tre mesi di squalifica per doping

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

La Virtus Bologna per il momento ha scelto il silenzio e vuole capire prima come si evolveranno le cose

Secondo Il Resto el Carlino, Vince Hunter rischia sino a tre mesi di squalifica dopo essere stato sospeso per doping.

Questo scrive il quotidiano, alla fine tutto dovrebbe risolversi, nella peggiore delle ipotesi, con una squalifica che va da uno a tre mesi, ammesso che Hunter riesca a dimostrare che l’assunzione di quella sostanza, non sia non correlata con la prestazione sportiva, cosa non difficile nel caso del cannabinolo, spesso assunta attraverso il fumo.

Nell’ultima revisione la Wada, l’organismo mondiale che regola l’antidoping, ha fatto una netta distinzione tra le sostanze realmente dopanti, perché vanno a migliorare le capacità dell’atleta mettendo a rischio la sua salute, e quelle di abuso, vale a dire che creano dipendenza.

Hunter potrebbe ricevere un solo mese di squalifica se decidesse poi di seguire un programma riabilitativo approvato dal Nado.

La Virtus Bologna per il momento ha scelto il silenzio e vuole capire prima come si evolveranno le cose.

Commenta