Il presidente della Federazione Francese: La EuroLeague cerca solo soldi

Il presidente della Federazione Francese: La EuroLeague cerca solo soldi

Siutat: Le nostre squadre in EuroCup non saranno più protette

Jean-Pierre Siutat, presidente della federazione francese, ha avuto parole dure nei confronti della EuroLeague in una intervista a Referee Time (via BeBasket).

“La EuroLeague è una competizione molto bella ma non rispettano nessuno. Esempio: gli arbitri. Abbiamo investito noi come federazione e la FIBA per avere arbitri di alto livello e ad un certo punto a questi arbitri viene offerto di arbitrare in EuroLeague. Che compenso dà la EuroLeague a cui li ha istruiti? Niente. Non esiste. La stessa cosa per gli allenatori e per i giocatori. Non c’è alcun ritorno per gli investimenti come esiste per la NBA tramite buyout. Se non viene messo alcun buyout, questi prendono tutto” ha detto Siutat. “Abbiamo sempre permesso alle squadre francesi di giocare in EuroLeague e le proteggeremo in termini di calendario. Non faremo lo stesso con la EuroCup. Squadre che sono state tra l’ottava e la decima posizione e che hanno deciso di giocare in EuroCup, non le proteggeremo. Deciderà la LNB che stilerà i calendari. Ma se ci saranno due partite in contemporanea, i club dovranno decidere. Non possiamo più proteggerlo. Perché la EuroLeague è una struttura privata che cerca di fare soldi, non c’è ritorno nei nostri investimenti e non possiamo permetterlo”.

Le squadre francesi in EuroCup sono Bourg, Nanterre, Monaco e Metropolitans 92.

Commenta