Il presidente CIO: “La riforma per lo sport non rispetta la Carta olimpica”

Thomas Bach, presidente CIO, avverte il ministro dello Sport, Spadafora riguardo a possibili sanzioni legate alla riforma dello sport italiano

Thomas Bach, presidente CIO, avverte il ministro dello Sport, Spadafora riguardo a possibili sanzioni legate alla riforma dello sport italiano.

“Siamo molto preoccupati per la situazione del Coni e il suo funzionamento secondo la nuova Riforma chiesta dalla politica. Un Comitato olimpico che non funziona e non è indipendente, e che sia sottoposto a ordini da enti esterni, non rispetta la Carta Olimpica. Leggete la Carta Olimpica, le sanzioni sono lì,” queste le parole di Bach, riportate da La Gazzetta dello Sport.

Questa la risposta di Spadafora: “Bach sta in modo inusuale e poco istituzionale parlando di una bozza di legge che francamente stento a credere che abbia personalmente letto. Se invece davvero così fosse, indichi con chiarezza assoluta in quali punti la bozza non rispetta la Carta Olimpica, oppure eviti di trascinare il Cio in un dibattito davvero poco edificante per una istituzione così importante.

Fonte: La Gazzetta dello Sport.

Commenta