Il Panathinaikos passa dalle parole ai fatti: è richiesta di uscita da EuroLeague

Il Panathinaikos passa dalle parole ai fatti: è richiesta di uscita da EuroLeague

Il Panathinaikos ha reso pubblica sul suo sito ufficiale una richiesta ad EuroLeague: il trasferimento della licenza, ovvero il ritiro dalla competizione

Il Panathinaikos ha reso pubblica sul suo sito ufficiale una richiesta ad EuroLeague: il trasferimento della licenza, ovvero il ritiro dalla competizione del club greco.

Di fatto il Panathinaikos chiede  il rilascio da ogni vincolo con EuroLeague con l’inizio delle pratiche di chiusura del contratto. Un trasferimento della licenza e delle quote della competizione. Ora la palla passa al Board.

Ecco alcuni passaggi:

«Come ben sapete, negli ultimi due mesi, il Panathinaikos vi ha espresso in modo discreto ma chiaro la volontà di risolvere il contratto garantito con Euroleague (…) Tuttavia, avete chiesto tempo perchè una simile decisione avrebbe danneggiato in modo significativo le negoziazioni dell’Euroleague Basketball con i suoi sponsor, ancora di più in una situzione così delicata. Non abbiamo inviato un avviso ufficiale, né abbiamo cercato di esercitare alcuna pressione, rispettando le circostanze».

«Tuttavia, molto tempo è passato e non abbiamo ancora ricevuto alcuna risposta alla nostra ragionevole e legittima richiesta».

«Di conseguenza, in considerazione del fatto che la presenza del nostro team in EuroLeague non si è rivelata affatto vantaggiosa per il club (…) il Panathinaikos esprime la sua intenzione per iscritto e ufficialmente di ritirare la sua licenza per la partcipazione all’evento. Chiediamo formalmente agli organi competenti di Eurolega di prendere tutte le misure necessarie al riguardo».

Il comunicato è firmato dal presidente Manos Papadopoulos.

 

 

Fonte: paobc.gr.

Commenta