Il nuovo grido d’allarme di Petrucci: Chi dovrebbe ascoltarci non lo fa. Conta solo il calcio

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Petrucci: Qui la situazione è davvero seria

Gianni Petrucci, presidente della FIP, lancia l’ennesimo grido d’allarme dopo che nel nuovo DPCM ci dovrebbe essere il divieto di fare entrare il pubblico nei palazzi dello sport con un tetto massimo di 200 ingressi incluse squadre e staff.

Queste le sue parole a Mario Canfora de La Gazzetta dello Sport.

“Siamo avviliti perché chi dovrebbe ascoltarci non lo fa. Chiediamo un confronto diretto con i ministri interessati, basta mandare solo lettere, quelle servono per ufficializzare” ha detto Petrucci. “Non sappiamo a chi rivolgerci in questo momento drammatico, ci rispondono soltanto “no” senza spiegazioni. È in atto la monocultura sportiva. Conta solo il calcio” ha continuato il numero 1 del basket italiano. “Purtroppo lo sport viene considerato solo come un evento ludico, invece è un’industria che alimenta ­ e non di poco ­ il Pil del Paese” ha aggiunto Petrucci. “Qui la situazione è davvero seria”.

Commenta