Il Bayern crolla in BBL, Trinchieri: Ci hanno umiliati, non me ne frega niente se siamo stanchi

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Il Bayern Monaco è terzo in BBL con 11 vittorie in 15 partite

Le parole di coach Trinchieri dopo il -28 rimediato dal Bayern Monaco sul campo del Ludwisburg.

“Una settimana fa è morto Gianluca Vialli, un grande calciatore. Diceva sempre una cosa: chi vince gode, chi perde spiega. Ma oggi non posso spiegare nulla e non ho nemmeno scuse. Complimenti al Ludwigsburg per la grande partita. Per me è la partita peggiore che io abbia mai allenato nei miei sei anni e mezzo in Germania. Siamo stati umiliati, abbiamo toccato il fondo ed è molto difficile da digerire. Perché non siamo affatto scesi in campo in questa partita; anche andando avanti a giocare 25 giorni di fila, avremmo sempre perso con un margine di 15-25, 30 punti. È molto difficile da accettare, fondamentalmente è inaccettabile. Ma è stupido dire che è inaccettabile quando è appena successo.

Questo è un reality-check per la squadra. Parliamo di stanchezza e ok, è la terza settimana consecutiva di partite back-to-back-to-back – ma scusate, non me ne frega niente (I don’t give a shit….). Siamo qui per giocare a basket, onorare una maglia e giocare duro. Ma non l’abbiamo fatto. Certo, questo ora è un punto di svolta. Quello che succederà ora lo vedremo nei prossimi giorni. Perché non si può andare avanti senza analizzare una partita del genere.

Queste partite sono dei punti di svolta. O si sceglie di fare quello che si deve fare e come lo si deve fare… Questa è l’unica opzione che abbiamo in questo momento e lo faremo. Questa è una giornata terribile per noi perché nessun giocatore ha trovato il modo di rendere. È una questione di energia e di intensità. Abbiamo commesso sei falli di squadra, tutti insieme, nei primi 18 minuti e abbiamo subito 55 punti nel primo tempo. Questa è l’immagine di una squadra che non era presente. E questo non lo sopporto”.

Il team tedesco tornerà in campo venerdì per la sfida di Euroleague sul campo dell’Anadolu Efes.

Commenta