I social… nel sociale: due incontri per le associazioni del No Profit con Andrea Bonetti

I social… nel sociale: due incontri per le associazioni del No Profit con Andrea Bonetti

Percorso di formazione “a distanza”, organizzato da AquiLab, con quindici partecipanti da otto associazioni di Dolomiti Energia for No Profit: il marketing specialist di Aquila Basket protagonista del trasmettere conoscenza e strumenti

 

La comunicazione social è uno degli strumenti più importanti per ogni organizzazione per rimanere in contatto con tutti coloro che sono interessati alle proprie attività: questo vale ovviamente anche per le cooperative e le associazioni del terzo settore.

Per questo motivo, proprio su richiesta delle stesse organizzazioni del progetto Dolomiti Energia for no profit, AquiLab ha organizzato un percorso di formazione in modalità “a distanza” di due incontri su questa tematica: come formatore è intervenuto Andrea Bonetti, Marketing Specialist della Dolomiti Energia Trentino, che è riuscito ad appassionare e interessare i 15 partecipanti provenienti da 8 delle 15  associazioni di Dolomiti Energia for no profit: ATAS, ABIO Trento, AIL Trento, ANFFAS Trentino, CTS, Le Formichine, Cooperativa Samuele e Fondazione Trentina per l’Autismo.

Nei due incontri di 90’ ciascuno sono stati affrontati due temi molto significativi: nel primo appuntamento dal titolo “Social network o reti sociali?” si è cercato di fare il punto sul ruolo dei social media, in particolare di Facebook e Instagram, i due più utilizzati dai partecipanti. Nel secondo appuntamento, “Social media: i tre strumenti da conoscere e utilizzare”, Andrea Bonetti ha offerto una panoramica sui principali strumenti di analisi presenti sui social media e ha fornito una serie di elementi per organizzare la programmazione delle attività di comunicazione di qualunque organizzazione.  Al termine dell’ultimo incontro tantissime domande a dimostrazione che il percorso organizzato da AquiLab ha risposto ad un bisogno effettivo.

“I social network sono strumenti fondamentali tanto in ambito sportivo quanto nel terzo settore, – commenta Andrea Bonetti – sono infatti il canale più diretto ed immediato per entrare in contatto con le persone. Questo richiede però un’attenta pianificazione e la consapevolezza che ascoltare è importante tanto quanto comunicare. Il percorso svolto assieme ci ha permesso di entrare nel merito delle rispettive esperienze, trovando i giusti schemi per affrontare le sfide che i social riservano a chiunque li utilizzi come strumenti di marketing e comunicazione”.

Fonte: Ufficio stampa Trento.

Commenta