Guido Rosselli: Capitano? Una scelta di tutta la squadra

Guido Rosselli: Capitano? Una scelta di tutta la squadra

«È una bella investitura e fa piacere perché comunque vuol dire che ti viene riconosciuto un qualcosa»

“È una bella investitura e fa piacere perché comunque vuol dire che ti viene riconosciuto un qualcosa ed è anche uno stimolo perché significa che devi essere ancora più d’esempio e d’aiuto ai compagni”. Così, Guido Rosselli, ha commentato la nomina di capitano della Tezenis Verona. Una decisione presa nello spogliatoio: “Coach Ramagli ha chiesto a noi di scegliere e la squadra si è espressa in questo modo, è andata così”.

Rosselli, che vestirà la maglia gialloblù per la terza stagione consecutiva ha poi commentato la fase di costruzione della nuova squadra: “Stiamo lavorando; nelle prime uscite i risultati non sono stati favorevoli, ad esclusione dell’ultima gara con Mantova. Però a mio avviso abbiamo avuto dei buoni spunti: dobbiamo lavorare sulla continuità, la concentrazione e soprattutto gli aspetti difensivi nell’arco dei 40 minuti. Abbiamo anche raccolto aspetti positivi da cui partire: sono la stazza fisica che possiamo imporre sul rettangolo di gioco e il ritmo di gioco che dalla difesa può spingere per controllare la partita. Una cosa poi da non sottovalutare è il fatto che è un bel gruppo, composto di tutti bravi ragazzi che hanno voglia di allenarsi e stare in palestra, il che è un grande punto di partenza”.

Ora si lavora verso la prima gara di campionato in programma domenica 3 ottobre a Latina. “Ci aspettano due settimane piene di lavoro – ha concluso Rosselli – con allenamenti tutti i giorni ed un solo scrimmage prima di giocare la gara a Latina e secondo me ci farà bene”.

Commenta