Graziella Bragaglio: Giocare è un segnale etico per tutte le persone che oggi devono restare a casa

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole della presidentessa della Germani Brescia: Gli sponsor e le aziende che sostengono le varie società sono ancora abbastanza compatti e fiduciosi

Graziella Bragaglio, presidentessa della Germani Brescia, è favorevole a continuare la stagione nonostante le porte chiuse.

Queste le sue parole a Pietro Pisaneschi de Il Corriere della Sera edizione di Brescia.

“L’Assemblea di Lega ha voluto dare un segnale etico nei confronti di tutte le persone che oggi si trovano a dover restare a casa. Lo sport ha un risvolto sociale che non abbiamo voluto trascurare” ha detto la presidentessa.

“Gli sponsor e le aziende che sostengono le varie società sono ancora abbastanza compatti e fiduciosi. Tutti più o meno sperano che, passato questo periodo duro, si possa tornare ad una normalità sportiva che dia visibilità al proprio marchio”.

Questi gli argomenti trattati in Assemblea di Lega.

La Assemblea della LBA che si è riunita oggi in modalità videoconferenza ha approvato il Bilancio Consuntivo al 30/06/2020, la Relazione e la Nota Integrativa e la Relazione del Collegio dei Revisori dei Conti.

Per quanto riguarda il Budget Economico Finanziario 2020-21 l’Assemblea ha deciso  di approfondire ulteriormente ogni tema legato agli sviluppi e agli investimenti nella stagione in corso, tenuto conto dell’aggravamento della emergenza sanitaria da Covid 19 di queste ultime settimane e del suo potenziale impatto sui ricavi.

A questo proposito il Presidente Umberto Gandini (nella foto) ha illustrato ai club le richieste che verranno presentate al più presto al  Governo, in particolare riguardo a contribuzioni a fondo perduto per risarcire  le ingenti spese da sostenere mensilmente per l’attività di screening, sospensione dei versamenti e contribuzioni in materia fiscale e previdenziale e interventi significativi per fornire liquidità agevolata al sistema che si trova costretto a giocare a porte chiuse, con ingenti conseguenze sui ricavi.

E’ stato infine analizzato il progetto di fusione per incorporazione con la società SO.BA.SA che gestisce attualmente il patrimonio immobiliare della  Lega Basket.

Commenta