Giocare all’aperto in estate? Roseto dice sì

Giocare all’aperto in estate? Roseto dice sì

Ci auguriamo che prenda corpo e si realizzi realmente quanto felicemente auspicato dal Presidente della F.I.P. Gianni Petrucci relativamente alla possibilità di tornare a giocare al basket all’aperto nel periodo estivo

Ci auguriamo che prenda corpo e si realizzi realmente quanto felicemente auspicato dal Presidente della F.I.P. Gianni Petrucci relativamente alla possibilità di tornare a giocare al basket all’aperto nel periodo estivo. Un annuncio che ha risvegliato nell’animo di tutti gli amanti della pallacanestro un amarcord per uno sport che, anche in questo modo, potrebbe riacquistare un po’ di fascino perduto nel tempo.

Per Roseto il basket all’aperto è una tradizione che esiste ormai da quasi cento anni e che continua grazie ai tanti playground disseminati in tutta la città, specialmente sulla spiaggia. Uno contro uno, due contro due o tre contro tre, ma anche cinque contro cinque, sono sempre state le sfide all’aperto che, grazie al clima mite sulla costa abruzzese, si giocano praticamente tutto l’anno, anche in inverno, senza limiti di età. Decine di generazioni hanno trascorso intere giornate a giocare a basket all’aperto un po’ dappertutto, dall’oratorio del campo dei preti all’interno dell’Arena Quattro Palme, dalle pedane installate sulle spiagge dei lidi o dentro i cortili delle scuole e delle abitazioni. Proprio la mitica Arena Quattro Palme, vero e proprio tempio della pallacanestro, in cui si è svolto per tantissimi anni il Trofeo Lido delle Rose,  torneo estivo più antico del mondo che giungerà quest’anno alla sua 75^ edizione, potrebbe tornare ad essere il simbolo del basket all’aperto in Italia.

E allora quale migliore occasione per ristrutturarla e farla tornare ad avere un ruolo centrale nel basket estivo italiano ? Magari tramite un’azione congiunta FIP, Comune di Roseto e Regione Abruzzo, con la sponsorizzazione di RFI, il sostegno di società ed associazioni sportive rosetane, operatori turistici e sponsor nazionali e locali. Potrebbe essere una ghiotta occasione per il rilancio di una struttura conosciuta in tutta Italia ed Europa che potrebbe tornare a rappresentare una preziosa risorsa anche come marketing territoriale di sviluppo turistico dell’intera regione. L’Arena Quattro Palme sede di eventi importanti nell’ambito della pallacanestro tornando ad essere punto di riferimento del basket all’aperto nei prossimi anni. Dopo i campionissimi degli anni passati e le stelle italiane, europee e del resto del mondo che hanno lasciato ricordi indelebili di epici incontri nella memoria di tutti gli sportivi italiani, nell’Arena potrebbero tornare tanti campioni di oggi e di domani e proseguire una storia interrotta già da troppi anni. Un’iniziativa che potrebbe andare ad aggiungersi alla ventilata indicazione di Roseto come centro federale del basket 3×3 annunciata dalla FIP nel corso del torneo nazionale svolto lo scorso anno presso la Bellavista Arena.

Di sicuro sarebbe una decisione molto importante per la storia e per il futuro sviluppo turistico di Roseto e una scelta che renderebbe senz’altro felici Aldo Anastasi, Flavio Piccioni, Giovanni Giunco, Remo Maggetti, Vittorio Fossataro, Domenico Belisari, Aldo Giordani e i tanti protagonisti di quegli splendidi anni che, attraverso la pallacanestro all’Arena Quattro Palme, hanno fatto la storia di Roseto e dello sport italiano.

Commenta