Gianni Petrucci: Impensabile non ridurre gli stipendi

Gianni Petrucci: Impensabile non ridurre gli stipendi

 "Anche noi subiremo tanto. E' una situazione che, con le dovute proporzioni, calciatori e giocatori di basket dovranno affrontare", conclude. 

“Di fronte a questa emergenza saranno le Federazioni sportive a perdere più soldi, soprattutto quelle che, come la nostra, puntano molto sulle sponsorizzazioni. Gli imprenditori che investono nel basket, qualora fossero costretti a tagliare, lo faranno nello sport, non certo nelle proprie aziende” ha detto, come riportato da Ansa.

“Ho inviato una lettera a tutti i nostri tecnici – ha detto Petrucci a GRParlamento -, la Federbasket ha 19 Nazionali fra maschili e femminili, nella quale parlo di riduzione degli stipendi. E’ giusto che anche il calcio s’interroghi sulla riduzione degli stipendi. Come si può pensare che oggi, con la sospensione degli allenamenti e i giocatori a casa, senza le partite, senza gli incassi dei club, e penso anche ai diritti tv, a non intervenire. Fa bene Gravina, con le Leghe, a rispettare quello che la legge può prevedere in casi drammatici come questi”.
“Anche noi subiremo tanto. E’ una situazione che, con le dovute proporzioni, calciatori e giocatori di basket dovranno affrontare”, conclude.

Fonte: Ansa.

Commenta