Gianmarco Pozzecco: Non sarei stupito se la vincente uscisse dalla prima semifinale

Gianmarco Pozzecco: Non sarei stupito se la vincente uscisse dalla prima semifinale

Gianmarco Pozzecco ospite d’eccezione sulla Gazzetta dello Sport nel giorno del via della Frecciarossa Supercoppa 2022

Gianmarco Pozzecco ospite d’eccezione sulla Gazzetta dello Sport nel giorno del via della Frecciarossa Supercoppa 2022. Ecco alcune delle dichiarazioni del ct di Italbasket.

SULLA SUPERCOPPA

«La premessa è che nessuno può pretendere che le 4 squadre in campo possano esprimere già il meglio dei rispettivi potenziali. Il primo titolo stagionale serve ad alzare l’autostima del vincitore e di una eventuale sorpresa ma non può certo innescare strascichi negativi tra le altre squadre. Non sarei affatto stupito se la vincitrice uscisse dalla semifinale, diciamo così, meno quotata».

SU OLIMPIA MILANO E VIRTUS

«Sono le squadre più titolate, quelle che sono sempre andate in fondo per vincere titoli negli ultimi due anni. Ma entrambe arrivano a questa Supercoppa con molte assenze che la vincente della prima semifinale potrebbe sfruttare in finale».

SULLA DICHIARAZIONE “MELLI MIGLIOR GIOCATORE DEL MONDO”

«Sì e Nic sa che la mia non era una provocazione né un’adulazione. Lui è perfetto per il gioco europeo che è più fisico e intenso di quello in Nba».

SULLE SQUADRE IN CAMPO

«Tiferò soprattutto per i miei azzurri. Ma è vero che mi emozionerò vedendo in campo Olimpia e Dinamo. Fanno parte del mio vissuto. Da c.t. non posso pronunciarmi pubblicamente ma a Milano e Sassari sanno bene come la penso. E lo sanno bene anche a Bologna e Tortona…».

Commenta