Gianmarco Pozzecco: Vogliamo un giocatore che sappia giocare spalle a canestro

Gianmarco Pozzecco: Vogliamo un giocatore che sappia giocare spalle a canestro

Gianmarco Pozzecco fa il punto, anche sul mercato: Ciò che chiude il cerchio è quello che siamo riusciti a consolidare dentro la società

Gianmarco Pozzecco fa il punto, anche sul mercato, in casa Banco di Sardegna Sassari. Ecco le sue parole a La Nuova Sardegna: «Abbiamo bisogno di un giocatore esperto e che ci aiuti in ogni situazione, quindi credo che si andrà in quella direzione».

SULLE SCELTE DI MERCATO

«Evans è stato un coniglio tirato fuori dal cilindro da Pasquini e dallo staff. Thomas era già qua quando sono arrivato ed era una perfetta via di mezzo tra Polonara e Cooley. Diciamo che oggi Bendzius è il Polonara di questa squadra, e dunque ci serve è quel tipo di via di mezzo. Vogliamo uno che sappia giocare spalle a canestro: noi costruiamo tanto da lì e non è tutto finalizzato ad andare a tirare da sotto, ma far chiudere le difese. Le nostre buone percentuali da fuori nascono da quello. Continuiamo su questa traccia, poi è il talento dei giocatori che fa la differenza».

SUI RAPPORTI IN SOCIETA’

«Ciò che chiude il cerchio è quello che siamo riusciti a consolidare dentro la società: penso al mio rapporto con Sardara, a quello di Pasquini con lo staff, al feeling tra staff e giocatori e alla fiducia tra squadra e staff medico e fisioterapico. Raramente ho visto un contesto in cui tutti sono sulla stessa pagina in questo modo, sono convinto che abbiamo oliato ancor di più i meccanismi».

Commenta