Gianluca Barilari, il ct della Svizzera è italiano: Battere la Serbia è stata una gioia immensa

Gianluca Barilari, il ct della Svizzera è italiano: Battere la Serbia è stata una gioia immensa

L’impresa della Svizzera contro la Serbia nella bolla di Espoo, Finlandia, porta la firma del coach romano Gianluca Barilari: Nella capitale le mie radici, mi piacerebbe tornare per guidare un settore giovanile

L’impresa della Svizzera contro la Serbia nella bolla di Espoo, Finlandia, porta la firma di Gianluca Barilari. Il coach romano ha parlato con il Corriere dello Sport.

Classe 1964, figlio del grande Mario Barilari, Gianluca nel 1991 è in Argentina, e poco dopo inizia la sua avventura in Turchia, sino alla chiamata della Svizzera nel 2017: «Un incarico a ampio respiro, molto impegnativo. Oltre ad allenare la rappresentativa senior maschile sono responsabile di tutti i grappi giovanili e mi occupo della formazione degli allenatori. Ho portato Sergio Scariolo, poco prima che fosse ingaggiato da Toronto, per fare da relatore a un clinic per i coach elvetici».

«Battere la Serbia è stata una gioia immensa, ma avevamo perso le prime due gare contro la Georgia e la Finlandia. Ora qui a Espoo giochiamo di nuovo contro la Georgia e dobbiamo vincere per sperare ancora. Certo, staccare il biglietto per Eurobasket 2022 sarebbe un risultato eccezionale».

Il sogno è tornare in Italia: «A Roma ci sono le mie radici. Sarei felicissimo di essere responsabile di un settore giovanile di alto livello».

Commenta