Giampaolo Ricci: Nella mia carriera ho sempre scelto chi mi voleva davvero

Giampaolo Ricci: Nella mia carriera ho sempre scelto chi mi voleva davvero

Giampaolo Ricci è stato ospite di Basketnews, dove ha concesso un’intervista a Donatas Urbonas

Giampaolo Ricci è stato ospite di Basketnews, dove ha concesso un’intervista a Donatas Urbonas.

Pippo ha parlato anche del suo addio a Bologna: «La vita è folle, strana. Ti ritrovi a dover prendere delle decisioni, e a doverlo fare in fretta. Tutto è successo rapidamente: la vittoria dello Scudetto, la nazionale a Belgrado. In tutto questo dovevo prendere una decisione. La base è sempre stata la stessa, in tutta la mia carriera: scegliere sempre chi mi vuole davvero».

Decisivo il colloqui con Messina: «Messina mi ha chiamato, mi ha detto molte cose. Ho scelto il posto dove mi sentivo più amato. Ero capitano della Virtus Bologna, nella mia mente mi immaginavo in quella città per tantissimo tempo. Ma la cosa strana è che l’Olimpia mi voleva più della Virtus».

E allora, la scelta è stata semplice: «La chiamata di Messina ha cambiato tutto, e ho deciso. Non era facile, come ho detto: lo scudetto, la passione della gente, la felicità della gente per uno Scudetto. Ma la vita è folle, e sono contento di essere qui, sono al top in Italia e in Europa. Si vuole sempre vincere, chi viene qui vuole vincere: questo ti fa capire di essere nel posto perfetto».

Pochi dubbi sul prossimo capitolo: «Il mio prossimo obiettivo? Berlino».

Questi i capitoli dell’intervista:

• Introduzione (00:00);
• Dalla 3a divisione all’EuroLeague (5:33);
• Consigli per i giocatori sottovalutati (10:23);
• L’allenatore che ha dato impulso alla sua carriera (15:52);
• Essere capitano do Teodosic e Belinelli (21,48);
• Il trasferimento a Milano (26:49);
• Il prossimo capitolo (29:27).

Commenta