Giacomo Baioni: Bisogna essere umili e ammettere che lasciar andare Tyler Cain è stato un errore

Giacomo Baioni: Bisogna essere umili e ammettere che lasciar andare Tyler Cain è stato un errore

Giacomo Baioni, assistente di Germani Brescia: Si sono cercati skill offensivi diversi. S'è cercata più stazza

Giacomo Baioni, assistente di Germani Brescia, ospite di TeleTutto. Ecco le sue parole riportate dal Giornale di Brescia.

SU GIORDANO BORTOLANI

«Il salto di categoria con l’approdo in Eurocup è stato un po’ azzardato. Si calcoli che per i primi tre mesi, con il doppio impegno, la squadra quasi non si allenava. L’impiego non costante non lo ha favorito. Ma sono certo che Giordano scriverà pagine di pallacanestro. Ha un talento clamoroso. Deve crescere in durezza mentale e fisica, soprattutto a livello difensivo».

SU TYLER CAIN

«Bisogna essere umili e ammettere che lasciarlo andare è stato un errore. Si sono cercati skill offensivi diversi. S’è cercata più stazza. Invece lui è diventato uno dei tre migliori pivot del campionato. Ha grande intelligenza ed è una “coperta” sul pick’n’roll».

Commenta