Gallinari: Sono entusiasta, abbiamo un gran mix di giovani e veterani, obiettivo playoff e poi…

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Il 'Gallo' torna nella Eastern Conference, dove ha trascorso i primi anni della sua carriera NBA con i Knicks

Prima conferenza stampa di Danilo Gallinari con i media di Atlanta, ovvero quella che sarà la sua casa nelle prossime 3 stagioni.

Il ‘Gallo’ ha parlato di diversi argomenti, qui riportiamo i più significativi.

Sul suo ruolo, che almeno inizialmente lo vedrà partire dalla panchina:

“E’ vero, come detto, una delle cose che mi esalta è che i giovani che abbiamo sono molto, molto bravi e molto talentuosi, credo molto in loro. Se non fosse così non avrei scelto Atlanta. Credo davvero nel gruppo che abbiamo. Il mio obiettivo è sempre stato, da quando ho iniziato a giocare a basket, vincere. Qualunque cosa la squadra o l’allenatore abbia bisogno che io faccia per vincere, è quello che farò. Questo è l’unico modo in cui io vedo il basket. ”

Su John Collins, il titolare nel ruolo di power forward:

“Di sicuro posso aiutarlo molto, è un atleta fantastico, con un talento incredibile sui due lati del campo. Se riesce a combinare tutte queste cose insieme, e ad essere efficiente in campo, il limite è solo il cielo…. Non vedo l’ora di giocare con lui e di aiutarlo”

Sugli obiettivi per la stagione:

“Penso che abbiamo un ottimo mix tra giovani giocatori che hanno molto talento e veterani che hanno talento e molta leadership, e sono stati grandi giocatori nella loro carriera. Quando si combina questo mix nell’NBA moderna, possono accadere cose molto positive. Per questo sono entusiasta. L’unico obiettivo che ho per me è vincere quante più partite possibile. È un obiettivo di squadra, non ho obiettivi individuali particolari. Il mio unico obiettivo è portare questa squadra ai playoff, e non solo, una volta lì dobbiamo anche fare qualche danno”.

Gallinari ha firmato con gli Hawks un triennale da circa 61.5 milioni, parzialmente garantito nell’ultima stagione.

Fonte: The Athletic.

Commenta