Galbiati: Con Trento negli anni mai una sfida banale

Galbiati: Con Trento negli anni mai una sfida banale

La Vanoli Basket Cremona sarà impegnata alla BLM Group Arena di Trento, nell’anticipo di sabato 9 ottobre alle ore 19:00, contro la Dolomiti Energia Trentino

La Vanoli Basket Cremona sarà impegnata alla BLM Group Arena di Trento, nell’anticipo di sabato 9 ottobre alle ore 19:00, contro la Dolomiti Energia Trentino. Alla vigilia coach Paolo Galbiati ha incontrato i giornalisti per presentare la sfida di questa terza giornata di campionato.

“Siamo a presentare la sfida con Trento, una sfida complessa su un campo sempre difficile. Per quanto ci riguarda Poeta sta provando a recuperare, lavorando molto con lo staff medico ma sarà molto difficile che prenda parte alla partita. Miller è invece tornato ieri con un bellissimo sorriso e noi siamo molto felici che abbia potuto assistere al parto della sua prima figlia.

Domani ritroverò Lele Molin e Salvatore Trainotti con cui ho trascorso un’estate indimenticabile con la Nazionale. Sarà bello giocarci contro sperando di fare loro uno scherzetto anche se sappiamo che sarà molto difficile. Trento infatti, che ha incontrato nelle prime due giornate due avversari proibitivi per tutti come Virtus Bologna e Milano, è una squadra di grande fisicità e in più, per questa partita, recupera Jordan Caroline.

È una squadra interessante, di grande talento, fisicità e aggressività difensiva, costruita per rispecchiare le squadre che hanno fatto vincente Trento nel tempo. Nonostante le sconfitte mi hanno fatto una bella impressione perché non mollano mai; sono in questo il riflesso del loro allenatore Lele Molin, con il quale ho avuto l’onore di collaborare, che è un coach tosto, duro e molto esigente. Loro sono grandi tiratori da tre, stanno tirando tanto e bene e con alte percentuali, le migliori di queste prime due giornate. Hanno tanti tiratori e hanno Cameron Reynolds che reputo uno dei giocatori più forti del campionato. Noi dovremo cercare di limitarli nei loro tanti uomini chiave. Io la partita ho provato a giocarla più volte nella mi testa ma poi vedremo cosa ne uscirà.

Quello che è certo è che vogliamo andare a fare la nostra di partita e per questo dovremo essere bravi a passarci la palla ed avere il giusto spacing. Come già la scorsa settimana, abbiamo lavorato su noi stessi cercando di fare bene le nostre cose. La nostra è stata una onesta e buona settimana di lavoro dove abbiamo anche gestito i carichi di McNeance. Come già dicevamo sette giorni fa, siamo partiti dopo e abbiamo tante cosa da recuperare ma i ragazzi dimostrano sempre grande disponibilità a lavorare bene. Cercheremo di fare la migliore partita possibile per portare a casa i due punti. Negli anni le sfide con Trento non sono mai state banali, speriamo sia una partita divertente in cui magari noi possiamo divertirci un po’ di più”.

Commenta