G League: pronto il lancio di una nuova franchigia stile NBA Academy

G League: pronto il lancio di una nuova franchigia stile NBA Academy

La G League è corsa ai ripari dopo la falsa partenza del programma del Select Contract. I rimedi danno già i loro frutti: c'è il sì di Jalen Green, forse anche Isaiah Todd

Dopo aver mancato i colpi RJ Hampton e LaMelo Ball l’anno scorso, la NBA G League ha rivoluzionato il suo programma dedicato ai prospetti in uscita dal liceo, alzando il salario fino a $500.000 e pianificando il lancio di una nuova franchigia in California stile NBA Academy, focalizzata quindi sullo sviluppo dei giovani prospetti che accetteranno di far parte di questo programma.

Il “Select Team” avrà un calendario ad hoc con la possibilità di affrontare non solo le altre squadre di G League, ma anche le NBA Academy straniere e nazionali giovanili da tutto il mondo.

Il primo colpo è Jalen Green, prospetto numero 1 della classe liceale 2020, ma potrebbero arrivare presto novità su nuovi giocatori. Adrian Wojnarowski e Jonathan Givony di ESPN parlano della possibilità che anche Isaiah Todd decida di sposare questo programma dopo aver rinunciato ai Michigan Wolverines, ma anche giocatori come Makur Maker, Karim Mane e il prospetto filippino Kai Sotto.

Fonte: ESPN.

Commenta