Fortitudo, la presentazione del main sponsor Kigili e delle nuove maglie

Foto Fortitudo Bologna - Valentino Orsini
Foto Fortitudo Bologna - Valentino Orsini

Giornata di presentazioni in casa biancoblu

Giornata importante in casa Fortitudo Bologna, con la presentazione ufficiale del main sponsor Kigili e delle maglie che saranno utilizzate nella stagione 2021/22. Queste le dichiarazioni dell’evento, riportate da Bologna Basket

Hilal Suerdem, CEO di Kigili: “Ci piace l’Italia, per noi venire a Bologna è un grande onore oltre che un passo importante. Il Presidente ci ha raccontato cosa sia questa città e cosa sia la Fortitudo, venendo a Istanbul: abbiamo creduto nel suo progetto, e alla sua descrizione di Bologna come città del basket, e noi vogliamo dare sostegno a squadra e città. Abbiamo visto stamattina l’allenamento, ci siamo emozionati, e speriamo di raggiungere i migliori risultati possibili. Il Derby? Ora che abbiamo unito le nostre energie, speriamo di vincerlo”.

Christian Pavani, Presidente Fortitudo: “È un rapporto iniziato mesi fa, dopo di che in Turchia abbiamo trovato una realtà importante, e tutti in Kigili ci hanno trattati da re. E’ stato un contratto importante tra due nazioni, e per realizzarlo abbiamo avuto bisogno di tanti professionisti che ringrazio. Ora tocca a noi ripagare la fiducia di chi già ci conosceva bene, portando il loro brand in Italia. È un contratto triennale con possibilità di allungarlo altri due anni, quindi è chiaro che loro vogliono stare qua a lungo e per questo dobbiamo fare bene. Ed è una boccata di ossigeno, questo connubio con una realtà di livello internazionale. Gli obiettivi non cambiano, dobbiamo restare con i piedi per terra e cercare, partita dopo partita, di arrivare ad avere la squadra in condizioni ideali. Il logo della Effe con l’Aquila? E’ sempre stato della SG, ma c’è sempre stata la volontà di arrivare ad un accordo ed una soluzione, in queste situazioni è ovvio che ogni parte cerchi di fare un passo verso l’altra per dimostrare volontà reciproca di incontro”.

Stefano Mancinelli: “Le divise mi piacciono, e i colori sono ben intonati. Il nostro obiettivo rimane quello di allenarci bene dopo un precampionato dove le cose non sono state positive, ma eravamo in ritardo di preparazione. Non abbiamo reso come avremmo voluto, ma ora stiamo crescendo. Chiaro che ci manca Fantinelli, che è un giocatore importante, ma noi non dipendiamo da lui, e sia Baldasso che Gudmundsson stanno facendo il massimo per sostituirlo. Siamo un gruppo nuovo, con ragazzi che hanno voglia di fare bene, e che sarà concentrata giorno dopo giorno fin dalla partita di domani”.

Commenta