Fortitudo Bologna, Pavani lancia l’allarme: Se va avanti così a giugno potremo lasciare

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Le parole del numero 1 della Fortitudo Bologna: Dopo due stagioni sportive senza pubblico a causa del Covid è difficile pensare di andare avanti per un club come il nostro se non interverranno cambiamenti important

Christian Pavani, presidente della Fortitudo, nel corso della conferenza stampa di presentazione delle maglie che la squadra bolognese indosserà nel derby, ha lanciato l’allarme in vista del futuro del club.

Fortitudo Bologna: il 16 marzo parte l’asta che mette in palio le maglie del derby

Queste le sue parole riportate da Gazzetta.it.

“Dopo due stagioni sportive senza pubblico a causa del Covid è difficile pensare di andare avanti per un club come il nostro se non interverranno cambiamenti importanti”.

Lo scorso dicembre noi e la Virtus abbiamo sottoposto alla Legabasket un piano di riforme per affrontare l’emergenza, altre società hanno fatto proposte anche diverse, qualcosa è stato discusso a livello di Assemblea ma il processo decisionale è troppo lento. Siamo a marzo e le idee non sono ancora chiare. Invece bisogna accelerare e fare interventi molto profondi. Oggi posso dire che se a giugno ci troveremo ancora nella stessa situazione, con gli impianti chiusi al pubblico e senza una strategia, non sono sicuro che io e i miei soci proseguiremo nel percorso che abbiamo iniziato nel 2015 dovendo ripianare le perdite tutti gli anni.”

Potremmo lasciare ad altri ma da quando sono alla Fortitudo non si è mai fatto vivo nessuno per acquisirla. Non sarà una decisione di pancia, molto dipenderà dallo scenario generale e dalla riforme che si vorranno adottare.”

Fonte: Gazzetta.it.

Commenta