FIBA World Cup 2023 Qualifiers: Islanda-Italia domani ad Hafnarfjordur

Credit: Ciamillo & Castoria
Credit: Ciamillo & Castoria

Scelti i 12 Azzurri. Dirette ELEVEN SPORTS e Sky Sport Arena ore 21.00 italiane

Reykjavik. Con un volo ITA Airways di circa cinque ore, la Nazionale è arrivata in Islanda nella
tarda mattinata di oggi, mercoledì 23 febbraio. Domani è in programma ad Hafnarfjordur,
pochi chilometri di distanza dalla Capitale, la terza partita della prima fase di qualificazione
alla FIBA World Cup 2023, il Mondiale che si disputerà il prossimo anno. Diretta su ELEVEN
SPORTS e Sky Sport Arena alle ore 21.00 italiane (le 20.00 locali).
Al termine della seduta serale di allenamento, il Commissario Tecnico Meo Sacchetti ha scelto
i 12 Azzurri che sfideranno l’Islanda: non farà parte del match Diego Flaccadori, che potrà
comunque tornare a disposizione dello staff tecnico per la partita di domenica prossima
sempre contro l’Islanda proprio come Gabriele Procida, Leonardo Totè e Mattia Udom, rimasti
in Italia.
“Siamo venuti qui per vincere – ha detto il CT Sacchetti – perché dopo i risultati di novembre e
considerando la formula di qualificazione per il Mondiale, è l’unica via che abbiamo per non
ritrovarci con l’acqua alla gola. Sarà determinante anche bissare il successo a Bologna tra
qualche giorno e per farlo dovremo rimanere concentrati e curare i dettagli. Durante questi
raduni non c’è mai molto tempo a disposizione per allenarci e le squadre inevitabilmente non
sono mai le stesse. Rimane invariata la nostra volontà di onorare l’Azzurro e di tornare a
vivere quelle emozioni che ci hanno fatto vibrare durante l’estate scorsa. L’Islanda è una
squadra che in nessun modo intendiamo sottovalutare, anche perché al momento la classifica
dice che per entrambi ci sono una vittoria e una sconfitta”.
Il Capitano Azzurro in questa tornata di qualificazioni sarà Amedeo Della Valle, che domani
raggiungerà la sua 71esima presenza con Italbasket (349 punti). Un lungo viaggio iniziato con
l’All Star Game che la Nazionale giocò ad Ancona nel 2014. Da allora, per Amedeo, anche le
partecipazioni al Mondiale 2019 in Cina e all’EuroBasket 2015 in Germania e Francia. Il suo
feeling con l’Azzurro inizia però ben prima dell’esordio con la Senior, visto che nel 2013 si
laureò Campione d’Europa Under 20 conquistando anche il titolo di MVP della manifestazione
a Tallinn, in Estonia.
“Sono molto contento di essere tornato a vestire questa Maglia – ha detto Della Valle, primo
marcatore italiano in Serie A con una media di 19.4 punti a partita – a un anno esatto
dall’ultima volta. È iniziato un nuovo cammino e queste due partite contro l’Islanda sono già
decisive. Sto vivendo un buonissimo periodo con il club e spero di poter portare anche in
Nazionale il mio contributo in campo e fuori”.

Con il ritorno di Nico Mannion, sono 5 gli atleti convocati reduci dai Giochi Olimpici di Tokyo
2020: insieme al playmaker della Virtus Bologna ci sono anche Stefano Tonut, Amedeo
Tessitori, Michele Vitali e Alessandro Pajola. Presenza numero 48 per Paul Biligha, il cui
ultimo match con la Nazionale risale al Mondiale cinese del 2019. Torna in Azzurro anche
Matteo Imbrò, che domani collezionerà la quarta presenza in Nazionale con tre CT diversi:
esordio nel 2012 sotto la gestione Pianigiani e due amichevoli nel 2016 con Ettore Messina in
panchina.
In attesa che vengano ultimati i lavori al Palazzetto di Reykjavik, l’Islanda giocherà le proprie
gare interne ad Hafnarfjordur, presso l’Olafssalur Asvellir. Per l’Italbasket sarà la prima volta
in assoluto sull’isola in tutte le categorie maschili, femminili e giovanili. Non sarà invece il
primo confronto diretto tra le due Nazionali, visto l’unico precedente datato 6 settembre 2015
a Berlino nella prima fase dell’EuroBasket (71-64 Italia).
Il CT è Craig Pedersen, ex giocatore nato in Canada ma con passaporto anche danese. Guida la
squadra dal 2014 ed è arrivato alle qualificazioni Mondiali dopo aver superato il turno
preliminare la scorsa estate classificandosi secondo dietro il Montenegro e prima della
Danimarca.
Il volto forse più noto è Jon Axel Gudmundsson, appena trasferitosi dalla Fortitudo Bologna ai
Merlins di Crailsheim in Germania. Con lui anche Hlinason, Hermansson e Steinarsson, tutti e
tre impegnati in Liga ACB rispettivamente con Saragozza, Valencia e Gipuzkoa. Giocano fuori
dall’Islanda anche Thorbjarnason (Zwolle) e Fridriksson (Anversa). Tutti gli altri militano in
squadre impegnate nel massimo campionato islandese.

I 12 Azzurri

#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, G, Germani Brescia)
#1 Niccolò Mannion (2001, 190, P, Segafredo Virtus Bologna)
#6 Paul Biligha (1990, 200, C, A|X Armani Exchange Milano)
#7 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)
#16 Amedeo Vittorio Tessitori (1994, 208, C, Segafredo Virtus Bologna)
#18 Matteo Spagnolo (2003, 194, P, Vanoli Cremona)
#19 Raphael Gaspardo (1993, 207, A, Happy Casa Brindisi)
#21 Matteo Imbrò (1994, 192, P/G, Nutribullet Treviso)
#31 Michele Vitali (1991, 196, G/A, Umana Reyer Venezia)
#44 Davide Alviti (1996, 200, A, A|X Armani Exchange Milano)
#45 Nicola Akele (1995, 203, A, Nutribullet Treviso)
#54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)
Lo staff
Segretario Generale: Maurizio Bertea
Capo Delegazione: Salvatore Trainotti
Commissario Tecnico: Meo Sacchetti
Assistenti: Lele Molin, Piero Bucchi, Paolo Galbiati

Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Ortopedico: Raffaele Cortina
Medico: Sandro Senzameno
Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella
Team Manager: Massimo Valle
Addetto Stampa: Francesco D’Aniello
Videomaker: Marco Cremonini
Addetto ai Materiali: Andrea Annessa

Islanda

#1 Pavel Ermolinskij (1987, 203, G, Valur)
#3 Aegir Steinarsson (1991, 185, P, Acunsa Gipuzkoa – Spagna)
#6 Jon Axel Gudmundsson (1996, 195, G, Crailsheim Merlins – Germania)
#7 Sigurdur Gunnar Thorsteinsson (1985, 195, A, Tindastoll)
#9 Thorir Thorbjarnarson (1998, 198, G, Zwolle – Paesi Bassi)
#10 Elvar Fridriksson (1994, 182, P, Antwerp Giants – Belgio)
#12 Kari Jonsson (1997, 192, G, Valur)
#13 Hordur Axel Vilhjalmsson (1988, 194, G, Keflavik)
#14 Kristinn Palsson (1997, 198, G/A, Grindavik)
#15 Martin Hermansson (1994, 190, P, Valencia – Spagna)
#17 Ragnar Nathanaelsson (1991, 220, C, Stjarnan)
#21 Olafur Olafsson (1990, 194, G, Grindavik)
#24 Haukur Palsson (1992, 197, G, Grindavik)
#32 Tryggvi Hlinason (1997, 215, C, Saragozza – Spagna)
#66 Sigtryggur Arnar Bjornsson (1993, 180, P, Tindastoll)
Allenatore: Craig Pedersen
Assistenti: Baldur Ragnarsson, Hjalti Thor Vilhjalmsson

I precedenti contro l’Islanda
Una partita giocata (una vittoria)
Una partita giocata nelle fasi finali del Campionato Europeo (una vittoria)
La prima: Campionato Europeo, 6 settembre 2015 (Berlino, Germania), Italia-Islanda 71-64
Arbitri
Luis Castillo Larroca (Spagna), Michal Proc (Polonia), Ivor Matejek (Repubblica Ceca)

Il programma
Giovedì 24 febbraio
Ore 10.00/10.50 – Allenamento
Ore 20.00 locali (21.00 in Italia) Islanda-Italia presso Olafssalur Hafnarfjordur

Venerdì 25 febbraio
Ore 10.30 – Volo per Bologna
Ore 19.00/20.30 – Allenamento presso PalaDozza
Sabato 26 febbraio
Ore 10.00/11.30 – Allenamento presso PalaDozza
Ore 17.30/19.00 – Allenamento presso PalaDozza
Domenica 27 febbraio
Ore 10.00/11.00 – Allenamento presso PalaDozza
Ore 20.30 Italia-Islanda presso PalaDozza

È possibile acquistare i biglietti per la gara di Bologna, organizzata dall’advisor commerciale
FIP Master Group Sport, presso tutte le ricevitorie del circuito Vivaticket e sul sito
Vivaticket.com al seguente link:
www.vivaticket.com/it/biglietto/world-cup-qualifiers-basket-italia-vs-islanda/174619

L’appuntamento rientra nel cartellone degli eventi sportivi, sostenuto dalla Regione Emilia-
Romagna, per la valorizzazione del territorio e l’attrattività turistica.

Il calendario del girone H
26 novembre 2021
Paesi Bassi-Islanda 77-79
Russia-Italia 92-78
29 novembre 2021
Italia-Paesi Bassi 75-73
Russia-Islanda 89-65
La classifica*
Russia 4 (2/0)
Italia 3 (1/1)
Islanda 3 (1/1)
Paesi Bassi 2 (0/2)
*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta
24 febbraio 2022
Islanda-Italia

Russia-Paesi Bassi
27 febbraio 2022
Italia-Islanda
Paesi Bassi-Russia
1° luglio 2022
Islanda-Paesi Bassi
Italia-Russia
4 luglio 2022
Paesi Bassi-Italia
Islanda-Russia

Tutte le finestre
Prima fase
1 – 22/30 novembre 2021
2 – 21 febbraio/1° marzo 2022
3 – 27 giugno/5 luglio 2022
Seconda fase
1 – 22/30 agosto 2022
2 – 7/15 novembre 2022
3 – 20/28 febbraio 2023

Il format del Mondiale 2023

Per la prima volta nella storia, il Mondiale FIBA si disputerà in più di una nazione. Le
trentadue squadre qualificate (12 dall’Europa, 8 dall’Asia-Oceania, 7 dalle Americhe e 5
dall’Africa) saranno divise in otto gruppi da quattro squadre ciascuno che si affronteranno con
la formula del girone all’italiana. Le prime due classificate di ogni girone accederanno alla
seconda fase, dove verranno divise in quattro gruppi da quattro squadre ciascuno che si
affronteranno in un girone all’italiana. Le prime due classificate di ogni girone si sfideranno
poi dai quarti alle finali. La fase a gironi si svolgerà nelle città di Okinawa (Giappone), Jakarta
(Indonesia), Bocaue, Quezon City, Pasay e Pasig (municipalità di Manila). Nella capitale delle
Filippine si svolgerà anche la fase finale del torneo. Giappone e Filippine sono qualificati come
Paesi ospitanti (disputeranno le qualificazioni fuori classifica). Sub judice la qualificazione
automatica dell’Indonesia, terzo Paese ospitante: la squadra otterrà il pass solo se finirà tra le
prime otto formazioni della FIBA Asia Cup, che si disputerà nel luglio 2022 proprio a Jakarta.

La strada verso i Giochi Olimpici di Parigi 2024

Dal Mondiale 2023 sarà possibile qualificarsi per l’Olimpiade dell’anno successivo a Parigi.
Classifica finale del Mondiale alla mano, accedono direttamente ai Giochi le prime due squadre
europee, le prime due squadre delle Americhe e le prime Nazionali meglio piazzate di Africa,
Asia e Oceania. Le sedici rimanenti squadre più due ulteriori team per ogni Continente
daranno vita a quattro tornei pre olimpici da sei squadre ciascuno. Solo le vincenti di ogni
torneo voleranno a Parigi.

Commenta