FIBA: i numeri organizzativi della finestra di novembre

FIBA: i numeri organizzativi della finestra di novembre

Le 78 gare di qualificazione hanno visto in campo 72 squadre e 870 giocatori da tutto il mondo

 

FIBA ha organizzato con successo in quattro continenti le qualificazioni alle Coppe Continentali (EuroBasket, per quanto riguarda l’Italia), grazie ad uno sforzo straordinario della comunità internazionale del basket nonostante la pandemia.

Mettendo la salute e la sicurezza di tutti i partecipanti come priorità assoluta, le 78 gare di qualificazione, che hanno visto in campo 72 squadre e 870 giocatori da tutto il mondo, si sono giocate in ambienti protetti in 15 differenti città tra Africa, America, Asia ed Europa, come deciso a settembre dal FIBA Executive Committee.

L’implementazione efficace e coerente di queste misure precauzionali in tutte le location, sviluppate dalla FIBA Medical Commission dopo consultazioni con la WHO, ha portato a solo quattro gare rinviate, in rispetto del protocollo per il COVID-19 stabilito da FIBA per le competizioni per Nazionali e per Club. Questo ha testimoniato la capacità di FIBA di organizzare le operazioni in sicurezza su così ampia scala, collaborando con i propri uffici regionali in Africa, America, Asia ed Europa.

In preparazione alle Qualificazioni, 18 webinar sono stati condotti per aumentare le conoscenze e la consapevolezza dei protocolli COVID-19 di tutti i paesi ospitanti, delle Federazioni Nazionali coinvolte e delle autorità locali, con oltre 400 partecipanti totali.
Per assicurare un ambiente sicuro nelle “bolle”, tutti gli atleti ed i membri delle delegazioni hanno dovuto presentare due test negativi al COVID-19 svolti prima di viaggiare – uno svolto non più tardi di 72 ore prima della partenza ed un altro cinque giorni prima. I partecipanti sono stati poi testati nuovamente all’arrivo. Oltre 5.000 test sono stati svolti prima dell’arrivo nelle location, ed oltre 4.000 PCR test sono stati svolti in loco.

Durante le Qualificazioni alle Coppe Continentali, FIBA è stata in grado di attingere alla propria esperienza passata nell’organizzazione efficace di eventi in “bolle”: dal FIBA 3×3 World Tour 2020 alle qualificazioni e Final Eight della Basketball Champions League, fino alle qualificazioni per l’Europeo Femminile 2021, da poco concluse.

Le partite della finestra di novembre sono state trasmesse da 53 broadcaster in 166 territori, e globalmente su livebasketball.tv.

La terza e ultima finestra delle qualificazioni alle Coppe Continentali, che si svolgerà a febbraio 2021, si terrà di nuovo in “bolle” per assicurare la salute e la sicurezza di tutti i partecipanti.

Commenta