Federico Grassi: Dobbiamo pensare per il futuro a una casa più grande, magari il Mario Argento

Federico Grassi: Dobbiamo pensare per il futuro a una casa più grande, magari il Mario Argento

Federico Grassi, presidente di GeVi Napoli, protagonista sul Corriere dello Sport Stadio

Federico Grassi, presidente di GeVi Napoli, protagonista sul Corriere dello Sport Stadio dopo il grande successo sulla Virtus Segafredo Bologna.

SUL SUO RUOLO

«Non mi piace che si parli solo di me. Siamo in tre sostenere oneri ed onori del rilancio del basket napoletano: Francesco Tavassi, Michele Amoroso e il sottoscritto. E alle nostre spalle cresce una struttura che stiamo cercando di rendere sempre più moderna e funzionale».

SUL PALASPORT

«I diritti televisivi ci portano veramente poco e anche il botteghino per noi non è come per Milano o le due di Bologna. Il PalaBarbuto è ora un bell’impianto, ma la capienza resta ridotta. Dobbiamo pensare per il futuro a una casa più grande, magari sistemando il Mario Argento; per poter accogliere una passione che, speriamo, sia in grado di crescere sempre di più».

SUL DOPO MAYO

«Non possiamo permetterci di sbagliare. Se ce ne sarà bisogno possiamo pensare anche a un extra budget. Noi un sogno lo avevamo ma non è stato possibile realizzarlo. Il nome? Nemmeno sotto tortura. Ha cortesemente detto di no. Non giocare le coppe da questo punto di vista rende le trattative più complicate».

Commenta