Federico Casarin: Speravamo di trovare prima l’amalgama, ma l’unica cosa da fare è lavorare

Federico Casarin: Speravamo di trovare prima l’amalgama, ma l’unica cosa da fare è lavorare

Federico Casarin, presidente di Umana Reyer Venezia, commenta il momento negativo della squadra dopo il ko in EuroCup dalle colonne del Gazzettino

Federico Casarin, presidente di Umana Reyer Venezia, commenta il momento negativo della squadra dopo il ko in EuroCup dalle colonne del Gazzettino.

«Nonostante la gara sia stata analizzata nei dettagli è difficile dare una spiegazione, anche perché per tre quarti di gara si è giocata una discreta pallacanestro. Poi negli ultimi dieci minuti è arrivata una prestazione negativa sia in attacco che in difesa».

«Ovviamente sappiamo che su questo dobbiamo lavorare, dobbiamo colmare questi “lati oscuri” che sono comparsi già nel secondo tempo contro Bologna, con Pesaro, ma in cui siamo riusciti alla fine a recuperare. Ci manca sicuramente la continuità di rendimento nell’arco della partita, non abbiamo ancora assorbito la situazione tra nuovi e vecchi».

«Lo sapevamo, dopo tanti anni abbiamo cambiato parecchio, certo speravamo di trovare prima l’amalgama, ma l’unica cosa che dobbiamo fare è continuare a lavorare».

«Quello che è anche importante è il sentire la vicinanza della proprietà, che è uno sprone ma ti dà anche serenità. In passato abbiamo attraversato altri momenti difficili e ne siamo usciti in maniera positiva e importante».

Commenta