Euroleague Round #6 | Il quintetto ideale di Sportando

ACB Photo
ACB Photo

Errick McCollum, Marius Grigonis, Jaycee Carroll, Nikola Mirotic, Bryant Dunston. Coach Igor Kokoskov

PG – Errick McCollum (Khimki): In una giornata con uno Shved molto altruista, il suo ottimo impatto immediato è fondamentale per assicurare al suo Khimki la prima vittoria stagionale in Europa.

SG – Marius Grigonis (Zalgiris): Riscrive il suo career high in Eurolega con i 25 punti necessari al sorprendente Zalgiris (5-1) per sbancare il campo di un ASVEL che tornava a giocare dopo una lunga pausa forzata.

SF – Jaycee Carroll (Real Madrid): Gallina vecchia fa ottimo brodo. Un’ottima produzione offensiva (19 punti in 19’) che facilita un successo scacciacrisi del Real Madrid contro il caldissimo Bayern Monaco.

PF – Nikola Mirotic (Barcellona): Come spesso accade è leader realizzativo dei suoi, e anche se nel finale in attacco è un po’ timido corona una prova da MVP con la stoppata allo scadere su Alec Peters.

C – Bryant Dunston (Efes): I numeri sono solidi ma certamente non eccezionali nella serata del ritorno di Shane Larkin. Ma il successo sull’Olympiacos è storico per lui, dato che diventa leader solitario per stoppate nella storia dell’Eurolega con 251, sorpassando Fran Vazquez a 249.

Coach – Igor Kokoskov (Fenerbahce): dopo un paio di incidenti di percorso arriva il pronto riscatto con la vittoria convincente su un avversario di livello superiore come il Maccabi. Se De Colo e Vesely non incantano, la squadra riesce a trovare altre risorse (a Tel Aviv Jarell Eddie e Bobby Dixon) e questo è anche merito suo.

Commenta