La festa da 3 di Milano dura un tempo. Con il Real arriva il secondo ko in fila

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

L'Olimpia Milano incassa la seconda sconfitta consecutiva, e dopo l'Alba anche il Real passa al Forum nella Chacho Night

L’Olimpia Milano incassa la seconda sconfitta consecutiva, e dopo l’Alba anche il Real passa al Forum. La squadra di Ettore Messina “banchetta” da 3 con percentuali irreali nel primo tempo, poi, dopo i 50 punti dei primi 20′, si spegne, e il Real trova lo stacco decisivo a metà terzo quarto trascinato da Musa e Hezeonja.

Il risveglio, dettato ancora dalle bombe di Pangos e Thomas, è tardivo: 77-83 il finale, record 3-3, la Chacho Night è amara.

PRIMO QUARTO

Olimpia sotto 20-23 dopo 10′, impatto importante di Musa e Tavares, 15 punti in due, ma dall’altra parte Mitrou-Long e Pangos fanno la voce grossa a tratti, e nel finale anche una giocata di Datome per il -3 dopo essere stata a -7.

SECONDO QUARTO

Due triple di Mitrou-Long, un ‘altra di Gigi Datome, e sorpasso Milano sul 29-26 a 8.31. L’Olimpia c’è, Datome colpisce anche per il 35-30 a 6.50. Davies sbaglia due facili appoggi, Baron trova la bomba (9/12 di squadra) del 38-35 su un rimbalzo di Pippo Ricci, che poco dopo svetta in difesa e stoppa il Real. Fondamentalmente la squadra di Mateo è più continua, Milano vive di fiammate. Lo si vede alla fine, quando Pangos piazza tre triple in fila, dopo una persa, compresa quella del 50-47 di fine primo tempo. Olimpia che è 12/16 da 3, 4/5 il solo Pangos. 14 per lui e 11 di un incredibile Naz Mitrou-Long. Per il Real 12 di Hezonja.

TERZO QUARTO

Davies segna il settimo punto di Milano dopo 8’, e così diventa dura per i biancorossi, 1/5 da 3 dopo i fuochi d’artificio del primo tempo. Il Real non martella troppo e chiude sul 61-67 il terzo quarto grazie ai nove punti di Musa nel parziale.

QUARTO QUARTO

L’Olimpia non si sveglia, e dopo un lungo cincischiare il Real piazza la tripla con Hezonja, recupera palla con il Chacho e colpisce ancora da 3 con Musa. 63-75 a 5.49 che diventa 63-77 due minuti dopo, anche perchè l’Olimpia, 12/16 da 3 nel primo tempo, arriva a 13/28. Un disastro, per una squadra che aveva segnato 50 punti nel primo tempo, ed è a 19 dopo 18’. Melli prova a dare un segnale riportando Milano a -10, Musa la chiude con ancora 2’17’’ da giocare. Pangos mette la bomba del -8 a 1.41”, Hall manca quella della speranza poco dopo. Thomas per il -5 a 1′. 

Commenta