Alla fine è ancora Olimpia! Una tripla di Hall piega un Asvel combattivo

Alla fine è ancora Olimpia! Una tripla di Hall piega un Asvel combattivo

73-72 il finale, 5-0 il record, Delaney a terra dopo la sirena

Alla fine è Olimpia! La squadra di Ettore Messina tocca il -16 e dopo una clamorosa rimonta la conquista con una grande prova di squadra. Decisiva una tripla di Hall, l’Asvel manca due conclusioni nonostante un grande Okobo.

73-72 il finale, 5-0 il record, Delaney a terra dopo la sirena.

PRIMO QUARTO

Asvel che chiude le linee al ferro in avvio come preventivabile, Chris Jones che fa male con i 5 punti del 4-7 francese a 6.19. Due le correzioni da sotto di Fall, ma i francesi in generale hanno facile accesso al pitturato con gli esterni (6-12), Olimpia che come con l’Efes parte tirando male (3/12), con Osetkowski a dire 8-15 di massimo vantaggio. Rodriguez scuote la squadra con la giocata del giorno per Hines (10-15), 14-17 a fine primo quarto. 4 di Melli e Hines, 6 di Jones.

SECONDO QUARTO

Si scalda Gigi Datome (4 punti), ma l’Asvel colpisce da tre con Gist e Howard (16-23), e con Jones risponde in isolamento a Ricci (19-26). Francesi in controllo, Olimpia che non ha circolazione di palla, costretta a tanti isolamenti in post, impossibilitata ad arrivare al ferro. 19-28 a 4.46, e timeout Messina. Il coach biancorosso tenta la carta con Ricci e Hines, ma è anche una questione di fiducia, come la tripla mancata dall’angolo da Shields e la risposta di Osetkowski (che poi esce per 3 falli, il terzo quanto meno discutibile) per il 23-34 a 2.10 di massimo vantaggio. Vola Antetokounmpo con la schiacciata del 25-38, Olimpia in rottura prolungata in un primo tempo difficile e un secondo quarto inguardabile: c’è l’esordio di Troy Daniels, sulla sirena è 26-40 di Okobo. Milano con 5 di Hines, 9/29 dal campo, 1/9 da 3. Asvel con 11 di Jones.

TERZO QUARTO

Gist con un tiro impossibile dice subito +16, Delaney risponde dall’angolo, Shields trova due jumper e la difesa francese si dimentica Melli per la tripla del 36-44 che a 7.23 costringe Parker al timeout. Milano perde due palle ingenue ma difende, Datome appoggia il 40-44 che è 14-2 di parziale (40-44 a 4.37). Il Chacho trova il jumper che è 44-45  (18-3 di parziale), e a 1.26 il 2/2 di Hines vale l’aggancio sul 46-46. Messina rispolvera Ricci da ala piccola, Melli trova una spettacolare tripla per il 51-51 dopo 30′ grazie anche all’errore di Diot.

QUARTO QUARTO

Il Chacho inventa per Ricci, ed è primo sorpasso a 9′ (51-51), ma Okobo resta un fattore con i suoi 19 punti che valgono per l’Asvel il 54-58. Melli reagisce, Okobo tocca quota 22 per il 56-61, Delaney risponde in punta, Kahudi punisce ancora da 3, Ricci non sbaglia ancora dall’angolo (9 per lui), Kahudi punisce ancora la difesa con una tripla incredibile, Shields segna e subisce fallo. 65-67 in una girandola d’emozioni nei primi 6′ del quarto, ma l’Olimpia riesce a rimanere attaccata alla ripartenza francese. A 2.30 Shields la impatta con una grande tripla (69-69), Delaney si prende un fallo in attacco, Shields si conquista dal nulla due liberi: 1/2 e poi persa dopo il rimbalzo di Hines. Okobo si inventa la tripla del sorpasso a 90”, Delaney sbaglia, Okobo anche, Hall a 27” segna per il 73-72. L’Asvel ne sbaglia due ed è vittoria Milano.

Commenta