Olimpia Milano sì, si può fare: fuga nel terzo quarto e morso del Chacho. Vittoria a Madrid

Credits Ciamillo-Castoria
Credits Ciamillo-Castoria

76-80 il finale

Era il 2003-2004, Uleb. E’ il 2021, EuroLeague. E a 18 anni di distanza l’Olimpia Milano torna a vincere a Madrid, imponendo un 2-0 negli scontri diretti alla corazzata spagnola.

76-80 il finale. A breve l’articolo completo.

PRIMO QUARTO
18-17 alla fine di un primo quarto in cui l’Olimpia Milano parte bene in difesa, ma produce un 3/10 al tiro. Dal 4-8 parziale di 8-0 del Real, che tocca il 18-13 di massimo vantaggio prima del 4-0 finale milanese, con persa di Alocen. 6 punti per un Tavares in campo per 10’, e in evidente debito di ossigeno alla fine, 9.38 per Alocen in regia. Milano ne ha 5 da LeDay, 7-9 a rimbalzo ma 6/15 al tiro.

SECONDO QUARTO
Olimpia Milano che tocca il suo apice nel 12-3 dei primi 2’30’’ del quarto, che è 8-0 per il 21-25 di massimo vantaggio. 9 punti di Gigi Datome a rialzare le terribili percentuali al tiro milanesi, che toccano il punto anche esteticamente più basso con il tentato “gancio cielo” di LeDay. 39-39 a fine primo tempo, primi 7’ non certo confortanti per Laso di Alex Tyus in una serata in cui mancano oltre a Randolph anche Llull e Rudy (Olimpia priva di Shields e Micov). Per i padroni di casa 8 di Laprovittola e Tavarese, per l’Olimpia 7 del Chacho.

TERZO QUARTO
19-2 di parziale milanese in quasi 7’ di gioco. Un capolavoro difensivo per la squadra di Ettore Messina con Delaney, Punter, Moraschini (prezioso a rimbalzo), LeDay e Taczewski (mai così solido in stagione). 41-58 di massimo vantaggio dopo la tripla di Punter, poi 7 punti di Carroll portano il 49-61 di fine terzo quarto. Per Milano 10 del Chacho e di Delaney.

QUARTO QUARTO
Olimpia che getta tutto via, travolta da Carroll (20 punti a 6.06, praticamente 11 in fila), ma anche da tanti errori in attacco. 64-67 a 5.27 dopo schiacciata di Tyus, e la gara si riapre. Le chiavi sono i 10 rimbalzi di Moraschini, un jumper di LeDay e un recupero di Hines su Carroll per l’appoggio del Chacho che è 66-74 a 1.18. Thompkins piazza però la tripla del 71-74 a 42”, poi il Chacho per il nuovo +6. Ancora Thompkins per il 74-77 a 14”. 2/2 del Chacho, e gara nel ghiaccio.

Commenta