Bologna asfalta Bourg e chiude imbattuta anche la seconda fase di Eurocup

Foto Ciamillo
Foto Ciamillo

Nei quarti di finale la Segafredo affronterà Badalona.

La Virtus Bologna approda imbattuta ai quarti di finale di Eurocup. La vittoria nettissima su Bourg, ultima in classifica del girone di Top16, regala alla Segafredo il sedicesimo successo consecutivo in Europa, eguagliando il record societario della leggendaria Kinder. Unica nota negativa il calo nel terzo quarto dei padroni di casa, che ha compromesso la possibilità di vincere con uno scarto maggiore ed ottenere il fattore campo in tutte le prossime fasi del torneo, superando Kazan nella differenza canestri. Nei quarti le Vnere affronteranno Badalona, squadra ostica che andrà affrontata con tutte le attenzioni del caso.

 

PRIMO QUARTO

La Segafredo Bologna ospita Bourg nell’ultima partita delle Top16 di Eurocup. I ragazzi di Djordjevic, già sicuri del primo porto, sfidano l’ultima in classifica per mantenere l’imbattibilità in Coppa ed aumentare la differenza canestri, che le consentirebbe di ottenere condizioni favorevoli nelle fasi successive ai danni di Kazan. Prima della palla due la Virtus ricorda sui maxi schermi Alberto Bucci, figura fondamentale per lo sport italiano scomparsa due anni fa. Bologna parte forte tentando il primo allungo dopo tre minuti di partita: Markovic realizza in penetrazione il canestro dell’11-5, costringendo la panchina di Bourg a chiamare il primo time out del match. I padroni di casa difendono con grande intensità, fermando l’ offensiva avversaria e raggiungendo il +10 (15-5). Bourg difende alta e Bologna sfrutta i lob per servire Abass e Hunter indisturbati sotto canestro. C’è spazio anche per Alibegovic che segna dall’arco la tripla del 22-8, +14 per le Vnere dopo soli 8 minuti di gioco. Bourg è in difficoltà e Benitez blocca il contropiede di Hunter con un bodychek, facendosi sanzionare con un antisportivo capitalizzato dalla Virtus con la bomba di Adams del 25-10. Il primo quarto si chiude sul 25-12, grazie ad un canestro di Scrubb, ex Avellino e Varese, che riporta Bourg sul -13.

SECONDO QUARTO

Alibegovic è in partita ed apre il secondo quarto con 5 punti personali. Bourg comincia a segnare con continuità dall’arco e Djordjevic decide di fermare il gioco per riassettare la sua difesa e riportarla agli standard del primo periodo. Bologna tiene sotto controllo gli avversari, trovando canestro con facilità e mantenendo il vantaggio sul + 15. Peacock prova a riportare Bourg a contatto con la tripla centrale del -12 a metà quarto, ma Belinelli dà fine con 4 punti consecutivi ad un momento difficile in attacco per le Vnere che aveva consentito agli ospiti di arrivare al -10. Gamble corregge un appoggio di Abass rigettato dal ferro e riporta Bologna velocemente sul +16, convincendo coach Vucevic a fermare il gioco. La Segafredo sfrutta gli ultimi minuti prima dell’intervallo per aumentare ulteriormente il gap fino al +19 (48-29) di fine secondo quarto.

TERZO QUARTO

Abass, tra i più positivi del match, firma insieme a Belinelli il +24 Bologna dopo tre minuti del terzo quarto. L’obiettivo dei padroni di casa è aumentare il più possibile la differenza canestri del girone ma l’intensità cala a metà del periodo, quando le Vnere collezionano alcune palle perse di troppo consentendo a Bourg di tornare a -17 (58-41). A 3’25” dal quarto quarto una grande difesa di Bologna, iniziata con una stoppata di Alibegovic, porta al nuovo +20 nel capovolgimento di fronte. I padroni di casa però buttano via altri palloni banali e Bourg  rientra sul -14, con evidente insoddisfazione di Djordjevic. Bologna si spegne, come troppo spesso è accaduto nella sua stagione, consentendo agli avversari di avvicinarsi fino al -11 (62-51) di fine quarto.

QUARTO QUARTO

La Virtus non difende e Vucevic riporta in partita Bourg con la tripla del -8. Bologna rialza la testa e la tripla di Weems regala il nuovo +15 ai bianconeri. Abass recupera palloni dando la possibilità nai padron i di casa di tornare velocemente sul +22 confezionato dalla schiacciata di Gamble. Coach Vucevic chiama time out ma la partita è ormai in ghiaccio: negli ultimi minuti la Segafredo mantiene la differenza fino al definitivo 83-62.

 

Virtus Segafredo Bologna

Tessitori 2, Abass 12, Pajola, Alibegovic 12, Markovic 8, Ricci 2, Adams 12, Belinelli 9, Hunter 2, Weems 7, Teodosic 2, Gamble 15

JL Bourg

Benitez 2, Courby 5, Wright , Asceric ne, Pelos 8, Peacock 3, Scrubb 14, Omic 10, Vucevic 3, Andjusic 17

Commenta