EuroCup: Krasnodar batte il Partizan, Nanterre vince a Malaga, successi di Kazan, Andorra e Cedevita

EuroCup: Krasnodar batte il Partizan, Nanterre vince a Malaga, successi di Kazan, Andorra e Cedevita

Si completa, con altre cinque partite, il turno delle top16 di EuroCup round#3

Il Lokmotiv Kuban Krasnodar ottiene la sua prima vittoria nella top16 di EuroCup contro il Partizan Belgrado per 74-67. Per la formazione di casa Will Cummings è il migliore realizzatore con 15 punti, Jordan Crawford ne piazza 14, mentre il duo lituano (ex Olimpia Milano) Mindaugas Kuzminskas e Mantas Kalnietis contribuiscono con 12 il primo e 10 il secondo. Per i serbi una serata complessivamente difficile al tiro con l’ottima prestazione di capitan Novica Velickovic autore di 15 punti, seguito da Marcus Paige con 12 e 5 rimbalzi e dal talento serbo Ognjen Jaramaz che mette a referto 11 punti e 6 assist. Nella classifica del Gruppo F Krasnodar raggiunge il Partizan e la Dolomiti Energia Trento con un record di 1 vinta 2  perse.

Il Nanterre 92 ottiene la sua prima vittoria nella top16 piegando in terra iberica per 83-92 l’Unicaja Malaga ancora senza vittorie, guidata per la prima volta dal nuovo allenatore Katsikaris Fotis. I francesi hanno condotto la gara per tutto il primo quarto, ma i padroni di casa hanno reagito portandosi in vantaggio all’intervallo lungo sul 49-46, grazie alle buone percentuali da oltre l’arco. Nel secondo tempo Isaia Cordinier ha letteralmente trascinato i transalpini nel terzo quarto regalando alla sua squadra un vantaggio in doppia cifra; sebbene Malaga abbia lottato duramente nell’ultimo periodo, non è bastato. È proprio Cordinier l’mvp del match grazie ad una prestazione a tutto tondo: nei suoi 40 minuti giocati alla Martin Carpena mette 24 punti con 11/15 su azione, 3 rimbalzi, 3 assist e 4 palle rubate. Alpha Kaba piazza una fondamentale doppia-doppia da 15 punti e 10 rimbalzi. Buona prova anche di Chris Warren che termina la serata con 21 punti. Agli andalusi non sono sufficienti i 26 punti Tim Abromaitis, i 17 di Dario Brizuela e i 12 Adam Waczynski per evitare la sconfitta.

Alla Topolica Sports Hall l’UNICS Kazan ottiene una vittoria fondamentale in trasferta nel Gruppo H superando nettamente il Mornar Bar 70-87. Dopo una prima frazione equilibrata i russi volano via nei due quarti centrali portandosi avanti di 16 lunghezze e mantenendo fino alla fine senza alcun problema il vantaggio. Per la formazione di Dimitris Priftis ancora una volta è Isaiah Canaan a trascinare i suoi con 18 punti insieme al lungo Jordan Morgan che fa la voce grossa nel pitturato siglando 14 punti catturando altrettanti rimbalzi, Doppia cifra di punti anche per John Holland con 13 e John Brown 10. Per i montenegrini Isaiah Whitehead è il migliore con 17 punti, mentre Kenny Gabriel chiude con 12 e Marko Jeremic e Nemanja Vranjes con 11 ciascuno. In classifica Kazan è al comando con un record di 3-0, mentre Mornar è sceso a 1-2.

Nell’altra sfida del Gruppo H il Morabanc Andorra supera in trasferta Herbalife Gran Canaria  con il punteggio di 63-66. Gli ospiti in vantaggio di 11 lunghezze all’inizio del terzo periodo, perdono l’inerzia del match fino al -1 dei padroni di casa. Nel momento più difficile Clevin Hannah prende per mano la propria squadra e mette i canestri decisivi per un successo fondamentale. Lo stesso Hannah chiude con 16 punti e 7 assist contro la sua ex squadra, il polacco Tomasz Gielo aggiunge 15 punti con un prezioso 5/7 da tre punti e Oriol Pauli dà un contribuito importante con 11 punti e 7 rimbalzi. Dalla parte opposta A.J. Slaughter è il miglior realizzatore della partita con 23 punti, nonostante un negativo 2/9 dalla lunga distanza. In classifica Andorra ha un record di 2-1 a metà fase, mentre Gran Canaria è all’ultimo posto nel girone senza vittorie.

L’ultima partita del round#3 si giocava in Slovenia alla Arena Stozice. Il Cedevita Olimpija Ljubljana, dopo un’avvincente partita, supera il JL Bourg en Bresse per 94-91. A griffare la vittoria della compagine di casa è stato uno strepitoso Jaka Blazic autore di 30 punti, con 11/15 dal campo, 9/10 dalla lunetta, 7 rimbalzi, 4 assist, 11 falli subiti per una valutazione di 41, mentre Mikael Hopkins e Jarrod Jones hanno entrambi siglato 16 punti e il play Kendrick Perry ne ha messi 14 con 8 assist e 3 palle rubate. Per i francesi Danilo Andjusic è il miglior realizzatore con i suoi 25 punti; in doppia cifra anche Maxime Courby con 15, Pierre Pelos 14 e Ivan Buva 12. In classifica, nel Gruppo G, Ljubljana sale a quota 2 vinte e 1 persa, mentre Bourg è ancora fermo a 0 vittorie.

 

Commenta