EuroCup Gruppo B: Gran Canaria fa poker e Buducnost asfalta Ljubljana

Le altre partite del Gruppo B del Round 5 di EuroCup. Prestazione clamorosa di Justin Cobbs da 33 punti e 44 di valutazione

EuroCup Round 5 Gruppo B

 Gran Canaria guida dall’inizio alla fine la sfida contro i turchi del Frutti Extra Bursaspor vincendo in trasferta con il punteggio di 74-85. Per gli spagnoli è la quarta vittoria consecutiva, successo che consente alla squadra di Porfi Fisac un record di 4-1, mentre quella di Dusan Alimpijevic è sceso a 2-3. Top scorer della partita sono John Shurna e Artem Pustovyi che chiudono con 20 punti a testa, seguiti dai 15 di Dylan Ennis, mentre A.J. Slaughter termina con 13 punti e 6 assist. Alla squadra di casa non basta il solito Allerik Freeman con 17 punti e David Dudzinski con 16 e 7 rimbalzi. 74-85 il finale.

Senza storia la sfida dello Sportski centar Moraca in Montenegro dove Buducnost VOLI Podgorica asfalta il Cedevita Olimpja Ljubljana per 91-60 nonostante l’assenza di Willie Reed. Prestazione a dir poco clamorosa del playmaker Justin Cobbs che chiude la serata con 33 punti e percentuali irreali (6/9 da due, 3/3 da tre, 12/12 ai liberi), a cui aggiunge anche 5 assist per 44 di valutazione, seguito dai 15 di Jabob Wiley, mentre per gli sloveni si salva solo l’ex Venezia Melvin Ejim con 14 punti e 5 rimbalzi. In classifica gli uomini di coach Aleksandar Dzikic salgono a 4 vinte e 1 sola persa, mentre quelli di Jurica Golemac sono fermi a 2-3. 91-60 il finale.

Il Promitheas Patrasso vince in Germania contro il Ratiopharm Ulm per 65-71 grazie ai 14 punti di Kendrick Ray, gli 11 di Isaiah Miles e i 10 di Jerai Grant. Ai padroni di casa non bastano i 22 di Thomas Klepeisz e i 20 dell’ex Pesaro Semaj Christon. Greci che muovono la classifica e vanno sul 2-3, stesso record di Ulm con 2-3. 65-71 il finale.

Il Valencia soffre più del previsto in casa contro i fancesi del JL Bourg en Bresse, ma alla fine vince il match per 98-95. Per gli spgnoli cinque uomini in doppia cifra a cominciare dai 18 di Xabi Lopez-Arostegui, i 16 a testa di Jaime Pradilla e Jasiel Rivero, i 15 di Klemen Prepelic e i 13 di Bojan Dubljevic. Ai francesi non sono sufficienti i 25 di Rasheed Sulaimon e i 24 di Calvin Harris. In classifica Valencia sale a quota 3-2, mentre Bourg rimane ferma a un record di 1-4.

 

 

Commenta