Eurobasket Roma, rinnovo per Kenneth Viglianisi

Eurobasket Roma, rinnovo per Kenneth Viglianisi

Per l’autore dell’iconica conclusione da metà campo che ha dato alla squadra la vittoria all’esordio assoluto nei playoff di Serie A2, l’esperienza nella Capitale continua

Per l’autore dell’iconica conclusione da metà campo che ha dato alla squadra la vittoria all’esordio assoluto nei playoff di Serie A2, l’esperienza nella Capitale continua: per un’altra annata sportiva, la terza, Kenneth Viglianisi è un giocatore dell’Atlante Eurobasket Roma.

Si arricchisce così il lungo pedigree del nativo di Scilla: il percorso giovanile lo ha visto impegnato prima con la Viola Reggio Calabria e poi con la Pallacanestro Reggiana, dove ha esordito in prima squadra nel 2011/12 che concluderà il campionato di Legadue con la vittoria finale. A seguire le esperienze a Torino e Tortona, con altre tre promozioni conquistate: le due dalla A Dilettanti alla Serie A dei primi e quella dalla B alla A2 dei secondi. Quindi il triennio a Trapani, dal 2015 al 2018, e la stagione 2018/2019 divisa fra Mitteldeutscher (in Germania) e di nuovo a Tortona, prima dell’arrivo a Roma, dove ha aumentato nel passare del tempo il suo rendimento: ha concluso l’ultima stagione con 5.3 punti con il 38.8% da 3 e 0.7 rubate a gara, con il picco di 7.5 punti con il 41% da dietro l’arco e 1.6 recuperi nel corso dei playoff.

Viglianisi è felice della sua permanenza e già concentrato sul futuro: “Sono contentissimo di far parte del roster dell’Atlante Eurobasket Roma per una terza stagione. Ringrazio la famiglia Buonamici, il GM Scatarzi e l’intero staff tecnico per la fiducia rinnovatami. Mi sento pronto ad affrontare questa stagione un gradino alla volta, dando il meglio di me, con l’obiettivo di ottenere il più possibile dalle prestazioni sul campo, dove non vedo l’ora di scendere, nuovamente al fianco di Capitan Fanti”.

La stessa soddisfazione traspare dalle parole del Presidente Armando Buonamici: “L’apporto che Kenneth ha fornito nella scorsa stagione dal punto di vista tecnico, una volta superati i problemi fisici, è stato sotto gli occhi di tutti. Mi preme però sottolineare quello dato anche fuori dal parquet, da una persona squisita e molto legata alla nostra causa: siamo quindi contenti di proseguire l’avventura insieme ad un ragazzo che, alla terza stagione con noi, è ormai diventato romano d’adozione.”

Commenta