Esposito: Tutti noi vogliamo uscire da questa situazione il prima possibile

Esposito: Tutti noi vogliamo uscire da questa situazione il prima possibile

Germani Brescia-Dolomiti Energia Trentino si gioca domenica 15 novembre alle ore 20.45 al PalaLeonessa A2A di Brescia

Il futuro è ora. Senza pensare al momento negativo che sta vivendo, certificato da una striscia aperta di sei sconfitte consecutive, la Germani Brescia si rituffa in campionato con la voglia di dare un deciso calcio alle difficoltà e iniziare a imboccare un percorso diverso, che la porti verso lidi più sereni.

L’avversario di giornata è di quelli tosti, che non regalerà nulla al team allenato da Vincenzo Esposito: la Dolomiti Energia Trentino, infatti, vive un momento estremamente positivo, certificato dalla qualificazione alle Top 16 di EuroCup raggiunta in settimana dopo la vittoria di Patrasso, a cui ha fatto seguito venerdì sera una sconfitta indolore sul campo di Gran Canaria.

Il cammino della squadra di Nicola Brienza in campionato non ha lo stesso passo di quello europeo: è per questo che conquistare i due punti in palio al PalaLeonessa A2A permetterebbe alla Germani di agganciare i bianconeri in una classifica che resta decisamente corta e che, scavallata la prima metà del girone d’andata, resta aperta a ogni scenario.

Germani Brescia-Dolomiti Energia Trentino si gioca domenica 15 novembre alle ore 20.45 al PalaLeonessa A2A di Brescia. Seguendo le indicazioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 ottobre scorso, la partita sarà giocata a porte chiuse.

Che siano positivi o negativi, i record sono fatti per essere battuti e poi dimenticati. Senza preoccuparsi di inutili paragoni con il passato, se la Germani vorrà uscire dalla crisi, dovrà farlo (ri)costruendo le proprie certezze mattoncino dopo mattoncino.

Partire dal secondo tempo della gara persa a Ulm potrebbe essere una buona idea: dopo un primo tempo stentato, infatti, Brescia ha mostrato la faccia giusta nei primi 15′ della ripresa, arrivando ad avere un paio di possessi per raggiungere o, addirittura, superare gli avversari.

Se il blitz in Germania non ha avuto successo, questo non vuol dire che la strada imboccata non sia quella giusta. Questione di atteggiamento, soprattutto, e di esecuzione, con la squadra capace di fare le cose giuste in entrambe le metà campo, alzando l’intensità in difesa e trovando maggiore precisione in attacco.

Quanto mostrato in campo a Ulm, dunque, dovrà rappresentare un punto di partenza per fare quanto necessario per tornare a una vittoria che manca dallo scorso 18 ottobre e interrompere una fastidiosa striscia di sconfitte consecutive, arrivata a quota sei.

A differenza di quanto sta accadendo in casa Germani, per la Dolomiti Energia la partecipazione all’EuroCup è diventata il cardine sul quale costruire la propria stagione. Sei successi nelle prime sei partite hanno certificato la qualificazione del roster bianconero alle Top 16, con quattro turni in anticipo rispetto al termine del girone di qualificazione.

A metà del girone di ritorno, dunque, Trento ha messo in riga quasi tutte le squadre del proprio raggruppamento, dal Bursaspor a Nanterre, da Ljubljiana a Patrasso, uscendo sconfitta solo dalla partita disputata venerdì sera a Gran Canaria, affrontata a sole 48 ore di distanza dalla sfida di Patrasso e, oltretutto, con la qualificazione già in tasca.

Per analizzare il rendimento di Trento in campionato, non fatevi ingannare dal bottino complessivo collezionato dalla squadra bianconera, che parla di tre vittorie nelle prime sette giornate. Dopo tre sconfitte consecutive, infatti, la Dolomiti Energia ha collezionato tre successi nelle ultime quatto partite, perdendo di misura solo sul campo dell’Olimpia Milano e raccogliendo lo scalpo di una squadra importante come Sassari.

La strada imboccata da Trento, dunque, è quella giusta e, anche se il cammino è ancora lungo, è possibile ipotizzare che il roster guidato da coach Brienza ha tutte le carte in regola per disputare una grande stagione.

“Dobbiamo cercare di arrivare alla vittoria il prima possibile, perché vincere alleggerisce e dà fiducia – spiega coach Vincenzo Esposito -. Il mio è un gruppo che in tutti gli allenamenti dà il massimo. Tutti noi vogliamo uscire da questa situazione il prima possibile”.

“Recuperiamo Crawford e Kalinoski, che hanno ricominciato ad allenarsi giovedì – conclude l’allenatore della Germani -. È una partita importante per noi, abbiamo l’occasione di muovere la classifica e guadagnare in termini di fiducia e sicurezza reciproca. Stiamo lavorando molto bene: il gruppo è unito e faremo il possibile per provare a vincere a tutti i costi”.

La gara tra Germani Brescia e Dolomiti Energia Trentino sarà diretta da Christian Borgo di Grumolo delle Abbadesse (VI), Denny Borgioni di Roma e Marco Vita di Ancona.

Il posticipo dell’ottava giornata di campionato sarà visibile in diretta televisiva sugli schermi di Rai Sport HD (ch. 57 del digitale terrestre) e sarà disponibile anche in streaming su Eurosport Player. Come di consueto, sul sito di Pallacanestro Brescia si potrà seguire l’andamento del match nel consueto Live Blog.

Fonte: Ufficio stampa Brescia.

Commenta