L’Efes spegne la luce al Real nel secondo tempo e domina gara-1. Ma Ataman trema per Micic

L’Efes spegne la luce al Real nel secondo tempo e domina gara-1. Ma Ataman trema per Micic

L’Anadolu Efes chiude la bocca al Real Madrid nella ripresa e si prende gara-1 con una prestazione di massima sostanza: 90-63 il finale

L’Anadolu Efes chiude la bocca al Real Madrid nella ripresa e si prende gara-1 con una prestazione di massima sostanza: 90-63 il finale, serie sull’1-0. 105-48 di valutazione.

Un primo tempo sostanzialmente equilibrato, che il Real apre con un parziale di 8-0, ma che dice 44-40 Efes dopo 20’. L’Efes cavalca un Beaubois da 14 punti con 6/10 al tiro, 7 per un Simon perfetto con 2/2 dal campo e 2/2 dalla lunetta, mentre il Real litiga da 2, 6/14, e ne ha 9 da Nicolas Laprovittola.

La chiave è nell’11-2 dei primi 7’ di un terzo quarto che si chiude 20-10. I turchi dilagano arrivando a +24 dopo 34’,  ma a 6.13 Vasilije Micic crolla a terra e lascia il campo vistosamente zoppicante. Ed è questa la brutta notizia per Ergin Ataman.

Per l’Efes 19 di Rodrigue Beaubois, 16 di Sertac Sanli con 8 rimbalzi, 14 di Shane Larkin con 5 assist.

Per il Real 13 di Trey Thompkins, 10 con 9 rimbalzi di Walter Tavares. La coppia Llull-Rudy produce 6 punti con 2/9 dal campo.


LA PRESENTAZIONE DEL MATCH

ANADOLU EFES-REAL MADRID

Gara#1 – Ore 19 alla Sinan Erdem Sports Hall

Arbitri: Radovic, Pukl, Trawicki

Injury List Efes: –

Injury List Real: Anthony Randolph (out)

Ergin Ataman: «Nei playoff bisogna prendere una gara alla volta. Walter Tavares porta forza nel pitturato, Usman Garuba è una promessa e Trey Thompkins è pericoloso da fuori e sotto il ferro. Tutti i loro giocatori sul perimetro hanno buona visione di gioco. Ovviamente il nostro attacco avrà il suo peso, ma dovremo difendere alla grande e essere pronti a colpire in contropiede. Sarà una serie dura, importante partire con una vittoria…».

Pablo Laso: «Abbiamo di fronte due gare a Istanbul contro una grande squadra. Dovremo giocare il nostro basket migliore. L’Efes è un team definito, con grande giocatori in ogni posizione. Hanno dei lunghi di valore dentro, grandi difensori che possono anche colpire da 3. Sugli interni hanno realizzatori che possono produrre in uno contro uno. Hanno un roser di qualità».

Commenta