Dopo un overtime il big match è preda di Napoli, la Gevi vince a Torino per 75-85

Dopo un overtime il big match è preda di Napoli, la Gevi vince a Torino per 75-85

La prima giornata della post season della Serie A2 Old Wild West ha proposto nel girone bianco il big match tra i padroni di casa della Reale Mutua Basket Torino e la Gevi Napoli

La prima giornata della post season della Serie A2 Old Wild West ha proposto nel girone bianco il big match tra i padroni di casa della Reale Mutua Basket Torino e la Gevi Napoli. A vincere, dopo un tempo supplementare è la squadra partenopea che rompe gli equilibri nell’overtime imponendosi per 75-85. Sacripanti ed i suoi ragazzi balzano in testa al girone bianco con 8 punti. I piemontesi sono distanti solo due punti, la squadra di coach Cavina paga anche l’infortunio di Diop che ha dovuto abbandonare la gara prima del termine.

Il primo quarto si gioca con ritmi alti, è divertente ed equilibrato. Si gioca senza esclusione di colpi, le due compagini danno spettacolo sorpassandosi reciprocamente con le giocate principalmente di Pinkins e Diop per Torino e della coppia Marini-Parks per i napoletani. Al 9’ coach Cavina chiede timeout sul 15-18 ospite, la prima sirena suona sul 19-20.

La solfa non cambia nel secondo quarto, anche se i ritmi s’abbassano leggermente. La Reale Mutua prova un allungo al 15’ con Toscano, Alibegovic e Clark per il 28-23 sul quale coach Sacripanti ricorre ad una sospensione. Sandri, Monaldi e Marini impediscono ai gialloblù di scappare ed al riposo lungo Torino conduce 36-35.

I sabaudi provano un allungo nella terza frazione, trovano il +7 al 26’ (50-43), ma Napoli subito ricuce lo strappo con Marini e Mayo. L’equilibrio non si spezza nemmeno al termine del terzo quarto, il divario è minimo, 54-52 per i subalpini.

I primi quattro minuti dell’ultimo quarto sono avidi di canestri, le due squadre si contraggono un po’. La Gevi trova il vantaggio al 4’ con la bomba di Monaldi (57-59). Torino non sfrutta al meglio i viaggi in lunetta ed i partenopei si tengono in vantaggio seppur in maniera esigua. Si gioca punto a punto a 3’ dal termine e con le due squadre in bonus. È una battaglia senza esclusione di colpi, a 30” dalla fine Lombardi insacca il 70-72, Clark pareggia nuovamente i conti dalla linea della carità ed arriva il timeout di coach Sacripanti quando sul tabellone mancano solo 16”. La Gevi non capitalizza l’ultimo possesso, è overtime al Pala Gianni Asti di Torino.

Mayo e Lombardi bruciano la retina casalinga con assoluta facilità da oltre l’arco, si aggiunge Zerini per il parziale di 0-8 che costringe coach Cavina al timeout sul 72-80 del 42’. La Reale Mutua getta il cuore oltre l’ostacolo ma non è abbastanza lucida, così Napoli gioca anche utilizzando il cronometro e meritatamente sbanca il parquet piemontese per 77-85.

 

Reale Mutua Torino – GeVi Napoli 75-85 (19-20, 17-15, 18-17, 18-20, 3-13)

Reale Mutua Torino: Jason Clark 23 (4/8, 3/6), Kruize Pinkins 14 (6/9, 0/2), Alessandro Cappelletti 12 (3/6, 1/3), Mirza Alibegovic 9 (2/5, 1/6), Luca Campani 6 (3/6, 0/3), Daniele Toscano 4 (1/4, 0/1), Ousmane Diop 4 (2/6, 0/1), Lorenzo Penna 3 (0/1, 1/2), Franko Bushati 0 (0/0, 0/2), Giordano Pagani 0 (0/0, 0/0), Alessandro Origlia 0 (0/0, 0/0), Matteo Ferro 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 24 – Rimbalzi: 37 10 + 27 (Kruize Pinkins 8) – Assist: 14 (Alessandro Cappelletti 8)

GeVi Napoli: Pierpaolo Marini 20 (4/7, 2/10), Eric Lombardi 16 (6/7, 1/4), Josh Mayo 13 (2/5, 2/6), Diego monaldi 10 (2/3, 2/3), Andrea Zerini 9 (3/5, 0/0), Jordan Parks 7 (3/7, 0/2), Lorenzo Uglietti 6 (3/5, 0/3), Antonio Iannuzzi 2 (1/3, 0/0), Daniele Sandri 2 (1/1, 0/0), Amar Klacar 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 21 – Rimbalzi: 41 9 + 32 (Andrea Zerini 13) – Assist: 10 (Pierpaolo Marini 4)

Commenta