Doc Rivers: Michael Jordan è la superstar più forte in difesa nella storia del gioco

MJ ha fatto parte del primo quintetto difensivo NBA per ben 9 stagioni, top della lega insieme a Kevin Garnett, Kobe Bryant e Gary Payton

Michael Jordan è una vera e propria icona per chiunque abbia vissuto la sua epoca al vertice della NBA.
Come spesso accade, viene ricordato principalmente per le sue doti offensive, per la varietà di soluzioni, la tecnica e l’esplosività nell’uno contro uno. Tutto vero, ma sua Maestà MJ era anche un ottimo difensore, ‘the best superstar defender in the history of the game’per dirla con le parole di Doc Rivers.
“Ho sempre pensato che il Trash Talking dei grandi difensori fosse più ‘devastante’di quello dei grandi realizzatori. Michael mi veniva vicino e diceva ‘So cosa vuoi fare, ma oggi non ti farò mai andare a destra in penetrazione’. Per me era dura, perchè io cercavo sempre di andare a destra….Michael aveva mani rapidissime, e sapeva come usarle. Più sei atletico e dominante, meno persone ti danno credito per la tua intelligenza. È divertente, due come Bird e Magic non erano super atleti, quindi abbiamo celebrato la loro intelligenza cestistica. Beh, Michael era altrettanto intelligente”

Anche Danny Ainge è d’accordo: “Tutti amano parlare del Triangolo quando si celebrano quei Chicago Bulls, e va bene, lo capisco. Ma era la difesa che rendeva quel team speciale, in gara 6 nelle Finals del 1993 non riuscimmo a segnare negli ultimi 5 minuti. Barkley era MVP della lega, ma Michael semplicemente amava la sfida di poter difendere su di lui. Era un qualcosa di personale, voleva dimostrare che nessuno poteva nemmeno pensare di appartenere alla sua categoria…”

Fonte: Espn.

Commenta